Mirtilli: proprietà, calorie e benefici

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Gossip, Moda e Design

Quali sono le proprietà del mirtillo e quali le controindicazioni? Quante calorie ha questo frutto e quali sono i suoi valori nutrizionali? Come si possono assumere i mirtilli e quali sono le dosi consigliate? Scopriamolo insieme!

Mirtilli proprietà benefiche

Il mirtillo, Vaccinium Myrtillus, è un tipico frutto di bosco d’inizio estate, conosciuto per le sue straordinarie proprietà antiossidanti. Questo alimento, però, ha anche proprietà rinfrescanti, astringenti, toniche e diuretiche.

Ma non finisce qui, perché da una recente ricerca è emerso che i mirtilli sono anche un valido aiuto per la memoria.

Questo cibo è un vero toccasana per il nostro corpo e la nostra mente grazie alla presenza di flavonoidi con le loro proprietà antiossidanti; questo vale sia per adulti che per bambini.

Benefici del mirtillo

Mirtilli proprietà benefiche

Il mirtillo è anche un frutto ipocalorico, infatti per 100 g apporta solo 57 Calorie, 0,33 g di Grassi, 15 g di Carboidrati, 0,74 g di Proteine; è quindi da prediligere nelle diete alimentari ipocaloriche.

Affinché il mirtillo abbia la sua efficacia, però, è bene consumarlo da solo, in particolare senza latte, in quanto quest’ultimo ostacolerebbe l’assorbimento delle molecole antiossidanti contenute appunto nei mirtilli, come affermato da uno studio condotto dall’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (Inran).

Leggi anche Frutta esotica

L’ideale è, quindi, mangiare i mirtilli in macedonie o a sorbetto e sempre rispettando le dosi consigliate: 200 grammi alla settimana.

Nonostante tutti i loro pregi, i mirtilli sono però un alimento sconsigliato a chi segue terapie per il diabete per via delle proprietà ipoglicemizzanti; in gravidanza ed allattamento, invece, possono essere consumati ma sempre previo consulto medico.

L’estratto di mirtillo, inoltre, può favorire la formazione di calcoli renali; è poi da evitare l’assunzione di mirtilli in casi di ipersensibilità verso questo alimento o suoi principi attivi.

E voi, come li gustate?