Capelli bianchi: perché compaiono?


I capelli bianchi crescevano anche prima della quarantena sulle teste di uomini e donne soprattutto dopo i 30 anni.  Perché crescono i capelli bianchi? 

ricrescita capelli 2


Addio colorazione fresca di mani esperte. O, perlomeno, arrivederci in attesa della riapertura dei parrucchieri a giugno. Nell’attesa, molte persone – per la maggior parte le donne, ma diciamolo, anche sempre più ometti, negli ultimi tempi… – sono alle prese con tinte prese al supermercato e rimedi casalinghi per far fronte alla comparsa dei capelli bianchi in quarantena.

Capelli bianchi e melanociti: che rapporto c’è

Capelli bianchi, perché compaiono?

La situazione riguarda anche molti personaggi famosi, che sui social pubblicano selfie e Stories a tema, dall’ex “casalinga disperata” Teri Hatcher alle connazionali come la conduttrice Ilary Blasi e la modella e influencer Paola Turani, solo per citarne alcune. Ma perché compaiono i capelli bianchi?


Leggi anche: Mara Venier si taglia i capelli da sola, mentre la Ventura è bicolor

Ha spiegato la dottoressa Marta Brumana, dermatologa specialista di Humanitas San Pio X di Milano: “Con gli anni diminuisce il numero dei melanociti e soprattutto la produzione di melanina, portando i capelli a diventare bianchi. In genere si inizia intorno ai 30 anni, e in media la metà dei capelli è bianca a 50 anni. L’incanutimento precoce può avvenire per cause genetiche, ma anche per effetto di infiammazione, eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti, stress, fumo, e per l’eccessivo utilizzo di alcuni prodotti chimici”.

Capelli bianchi: quali soluzioni sono possibili?

tinta-capelli-

Esistono soluzioni? “Rimedi miracolosi non ce ne sono, ma si può sempre rinforzare i capelli con prodotti a base di cheratina, utilizzare shampoo specifico delicato e applicare tinture, purché siano adatte al proprio cuoio capelluto”, ha chiarito l’esperta di Humanitas San Pio X.

Se, invece, ci troviamo di fronte alla presenza di capelli o addirittura intere ciocche bianche in giovane età, tra i 20 e i 25 anni, il problema potrebbe essere legato alla genetica e, quindi, difficilmente risolvibile. In quel caso dipende dalla proteina Mitf (acronimo per melanogenesis associated transcription factor) che non agisce come dovrebbe. E, a causa di ciò, melanociti e staminali smettono di funzionare, determinando, così, la formazione dei capelli bianchi.

Commenti: Vedi tutto