Scrub, gommage e peeling: tecniche e differenze

Arianna Preciballe
Esperta di: Gossip, Moda e Design

Cos’è lo scrub e come si fa? Vediamo insieme le tecniche e i procedimento per lo scrubbing o l’esfoliazione dell’epidermide con prodotti fai da te e non e la differenza tra scrub, peeling e gommage…

Scrub gommage e peeling FINIRE

Avere una pelle perfettamente liscia e luminosa richiede cura ed accorgimenti come trattamenti di scrubbing della pelle, sia sul viso che sul corpo, in particolare schiena, gambe, ginocchia e gomiti.

Lo scrub non è altro che una trattamento estetico che consiste nella esfoliazione o rimozione di cellule morte ed impurità della pelle, così da ridare lucentezza e ossigenazione ai tessuti dell’epidermide.

La rimozione dello strato di pelle morta avviene tramite processi meccanici abrasivi con prodotti e guanto di crine o mediante processi chimici.

Differenza tra scrub, gommage e peeling

I diversi trattamenti estetici si differenziano per la tecnica e le modalità di esecuzione:

  • Lo scrub consiste nell’uso di prodotti quali sali, gherigli di semi, zuccheri o polveri in grado di agire sulla cute in profondità, utilizzando un guanto di crine. Bisogna avere l’accortezza di non grattare la pelle fino a creare abrasioni.
  • Il gommage è un trattamento meno aggressivo che si effettua con polveri di riso, avena o altri elementi più delicati e meno abrasivi. E’ un trattamento adatto a pelli sensibili, anche se in caso di pelli con couperose non è consigliata una stimolazione prolungata.
  • Il peeling è un trattamento eseguito chimicamente con acidi quali ad esempio l’acido glicolico della frutta o enzimi che agiscono sulla cute eliminando le cellule morte.

Come fare lo scrub ed ogni quanto tempo

Scrub gommage e peeling FINIRE

Esistono diversi prodotti, sali ed acidi con diverse modalità di applicazione ed è quindi conveniente leggere il bugiardino e seguire le istruzioni di utilizzo.

In genere si effettua uno scrub ogni 1 – 2 settimane, massaggiando la pelle asciutta dopo avere fatto una doccia con acqua tiepida in grado di aprire i pori.

Dopo lo scrub risciacquare il corpo ed applicare una crema idratante.

Proprietà dello scrub e cellulite

Lo scrub è un trattamento che aiuta a mantenere l’epidermide giovane, rendendo la pelle luminosa e tonica. È un rimedio naturale benefico per chi soffre di pelle grassa, secca, acne e brufoli, punti neri, macchie, ma anche rughe. Alcuni tipi di scrub basati su sali permettono un’azione benefica anche nella lotta alla cellulite.

Controindicazioni ed avvertenze dello scrub

Scrub gommage e peeling FINIRE

Evitare lo scrubbing su pelli sensibili o su zone del corpo delicate quali ascelle, contorno occhi o parti intime. Lo scrub chimico è sconsigliato in gravidanza per l’effetto legato all’assorbimento degli acidi da parte della cute.

Il trattamento della pelle con rimozione delle cellule morte era già adottato dagli arabi nelle loro terme o hammam, soprattutto nella pratica del bagno turco.