Acqua minerale: come scegliere quella giusta


Ogni acqua minerale è unica: per scegliere quella giusta, occorre valutare le caratteristiche di ciascuna e le proprie esigenze, anche in base allo stile di vita.  Come valutare le caratteristiche di una buona acqua da bere

acqua minerale PIC-250-1440 v2-1


Trovare la giusta acqua minerale è un po’ come indossare un abito su misura: deve fare al caso tuo, in base alle sue caratteristiche e alle tue esigenze.

Sai già come riconoscere quella più adatta al tuo gusto e alle tue necessità? Se hai dubbi, puoi seguire le indicazioni della Federazione Mineracqua, che rappresenta e tutela il settore dell’acqua minerale naturale.

Acqua minerale: come scegliere quella giusta

urinary-stones-drink-sparkling-mineral-water

Le acque minerali con un basso residuo fisso favoriscono la diuresi. Sono povere di sodio, di calcio e di altri minerali.

Pressione alta? Anche in questo caso scegli un’acqua con pochi sali minerali, diuretica e in grado di eliminare il sodio in eccesso per contrastare l’aumento della pressione e l’affaticamento cardiaco.


Leggi anche: Crema viso: scegliere quella adatta e stenderla con cura

Per la digestione difficile è indicata un’acqua ricca di bicarbonato, che stimola l’azione degli enzimi digestivi e abbassa l’acidità.

acqua distillata

In caso di calcoli renali, sarebbero da preferire acque oligominerali o minimamente mineralizzate che favoriscono l’eliminazione delle scorie. Studi recenti hanno però dimostrato che anche le acque calciche e bicarbonate sono efficaci nella prevenzione del problema.

Se si ha carenza di calcio, si può bere un’acqua ricca di calcio biodisponibile, che l’organismo assimila senza eliminarlo.

Un’acqua ricca di sali minerali è l’ideale per chi pratica sport, sia a livello professionale sia amatoriale. Calcio, sodio, potassio, magnesio e cloruri aiutano a reintegrare gli elettroliti persi a causa della sudorazione. In particolare, un’acqua ricca di calcio e magnesio permette di recuperare la stanchezza fisica e mentale. Un’acqua ricca di bicarbonato aiuta a eliminare l’acido lattico.

In generale, meglio evitare il ghiaccio per raffreddarla: ne altera il gusto e ne contamina la purezza.

Commenti: Vedi tutto