Bronchite acuta e cronica


bronchite-cronica.19.jpg


Quali sono le differenze tra bronchite acuta e bronchite cronica?

La bronchite è una patologia infiammatoria che interessa i bronchi e può essere acuta o cronica.

La prima, la bronchite acuta, è quella che generalmente si risolve più facilmente in quanto è di norma  curabile senza problemi e nel giro di qualche giorno, al massimo qualche settimana, si risolve definitivamente il problema.

Tuttavia è necessario che l’approccio terapeutico sia quello giusto e che il paziente  si comporti in maniera responsabile, evitando di esporsi a correnti d’aria e quant’altro, altrimenti una semplice bronchite potrebbe diventare anche qualcosa di più serio.

La bronchite cronica, invece, è delle due quella più problematica, in quanto può dare origine a delle complicanze anche di una certa gravità, che potrebbero avere degli effetti anche devastanti.


Leggi anche: La bronchite cronica: che cos’è e come curarla

Si definisce bronchite cronica una patologia infiammatoria  a carico  dei bronchi che persiste per almeno tre mesi e per almeno un paio d’anni consecutivamente.

Nella fase iniziale la bronchite cronica interessa i tronchi più alti dell’albero bronchiale, per poi estendersi progressivamente anche a quelli più piccoli determinando una condizione, rilevata nel 20% dei casi, di una insufficienza respiratoria anche a riposo, mentre il restante 80% avverte difficoltà a respirare normalmente durante le normali attività quotidiane.

bronchite

La causa principale della bronchite cronica è il fumo di sigaretta, ovviamente anche di quello passivo che spesso, a torto, viene sottovalutato, che causa un ispessimento della parete bronchiale con conseguente atrofizzazione delle ciglia, indispensabili per la rimozione dei muchi che, non potendo essere eliminati, ristagnano nei bronchi, diventando un perfetto terreno di coltura per i batteri.

Una delle complicanze, certamente una delle più gravi, della bronchite cronica è la famigerata BPCO, bronco pneumopatia cronica ostruttiva, dalla quale non si guarisce e che può portare anche ad un enfisema polmonare, ovvero la formazione di sacche d’aria negli alveoli polmonari, che riducono drasticamente le capacità respiratorie.

Per approfondire l’argomento:

– La bronchite cronica: che cos’è e come curarla;

La bronchite nei bambini: i sintomi, le cause e la cura

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta