Come cambiare punto di vista per creare nuove opportunità


Le cose non sono mai come appaiono, e solo cambiando punto di osservazione possiamo apprezzarne a pieno l’essenza.

#19-1


Tendiamo spesso a farci un’idea tutta nostra delle persone e delle situazioni guardandole da lontano, non pensando che solo avvicinandoci possiamo notare quei particolari che potrebbero farci cambiare idea in proposito.  

Siamo sempre pronti a valutare l’apparenza con il nostro metro di giudizio, pronti a giudicare e criticare senza calarci neanche per un attimo nella realtà di quella situazione.  Avvicinati e osserva

Dovremmo avvicinarci, ascoltare e guardare più attentamente i dettagli, metterci nei panni e nelle scarpe di chi sta vivendo quella situazione e a quel punto valutare con gli strumenti e l’esperienza che abbiamo a disposizione.


Leggi anche: Creare barchette con il sughero

#19-2bis

Giudichiamo senza conoscere.

Dietro alle scelte di ogni persona c’è un mondo fatto di esperienze, di emozioni, di sentimenti e anche di paure e condizionamenti che ci portiamo dietro dal passato e non è mai giusto giudicare.

Ci sono dei momenti nella vita in cui ti sembra di non avere armi a sufficienza per combattere quella battaglia che ti trovi ad affrontare e ti lasci andare…cedi perché hai paura, perché spostando l’attenzione su qualcos’altro, speri che tutto quello svanisca; ti lasci andare fisicamente, perché inconsciamente vuoi crearti un alibi o uno scudo, ti isoli da chi pensi non possa capire il tuo disagio. In quel momento non vuoi essere giudicato ma abbracciato e compreso nella tua fragilità.

Ognuno di noi affronta momenti di buio e li vive come crede e come può, con gli strumenti che ha…quindi impariamo a non giudicare gli altri, perché stanno affrontando le loro battaglie come possono.

Cerchiamo invece di creare un collegamento fra il nostro mondo e il loro, uscendo per un attimo dal nostro modo di vedere le situazioni, provando a comprendere l’altro, per capire e per provare ad abbattere quella barriera apparente che ci divide.

Solo facendo qualche passo oltre i limiti che ci imponiamo, avremo la possibilità di scoprire nuovi panorami e nuove opportunità fino ad oggi sconosciuti e magari imparare anche qualcosa di nuovo su di noi.

Possiamo poi tornare alla nostra idea iniziale, e questa volta non sarà basata sul pregiudizio ma sulla conoscenza, che ci avrà portato a fare un passo in avanti, ad essere persone migliori, ad entrare in empatia con un’anima che vive le nostre stesse difficoltà e come noi cerca la felicità.

“Il potere è negli occhi di chi guarda.  Osservare serve a costruire e descrivere la realtà. Osservare è anche il primo punto per entrare in relazione con gli altri.”

Commenti: Vedi tutto