Essere vulnerabili: come accettarlo e farlo diventare il nostro punto di forza

E’ il momento di iniziare ad ascoltarci e imparare qualcosa dalla nostra vulnerabilità, smettere di nasconderla come se fosse un punto di debolezza, perché è da lì che possiamo trarre la forza.

#30-1

Riscoprire il coraggio

“Dobbiamo riscoprirci coraggiosi, ma non si può essere coraggiosi se non a partire dal riconoscimento delle proprie vulnerabilità. Come umanità siamo vulnerabili, come individui singoli siamo vulnerabili, dobbiamo quindi riconoscerci vulnerabili e uniti.”

Questa riflessione, collegata al momento che stiamo vivendo in cui ci siamo scoperti fragili come genere umano che un virus ha costretto a rinunciare a quello che più ci da forza, cioè la vicinanza sociale, la condivisione, il contatto fisico, la distrazione collettiva, ci costringe a riscoprirci coraggiosi se vogliamo sopravvivere e non soccombere alla paura.

Ci siamo resi conto che nonostante il progresso tecnologico, le innumerevoli scoperte scientifiche, l’abbattimento di tante barriere culturali e sociali, siamo totalmente vulnerabili e, se da un lato questo ci spaventa, proprio da questa scoperta dobbiamo ripartire, perché nonostante tutto noi siamo in grado di farcela, di immaginare e costruire un futuro diverso, né migliore né peggiore, ma diverso.
Quando i primi uomini sulla terra uscivano dalle caverne per andare a procurarsi il cibo, sapevano di essere totalmente vulnerabili di fronte ai pericoli che avrebbero potuto incontrare la fuori, ma il loro obiettivo era grande, sopravvivere era l’unica cosa che contava e riscoprivano ogni giorno il coraggio di andare a prendersi ciò ce volevano e di cui avevano bisogno, per sé stessi e per le persone che amavano.


Leggi anche: Rocco Casalino racconta la sua sofferenza

Noi invece che siamo abituati a vivere nell’agio, nella disponibilità di tutto a portata di mano (o di click), noi che non abbiamo nemici pericolosi e affamati che minacciano la nostra vita, siamo diventati abilissimi a crearceli da soli i nostri mostri…dentro noi stessi, permettendo alle nostre paure di bloccarci.

#30-2

Il coraggio di essere vulnerabili

Dobbiamo riscoprirci coraggiosi ripensare il nostro modo di guardare alla vita e di viverla, non cercando sempre la perfezione, l’appagamento materiale, il riconoscimento esterno, ma avendo il coraggio di essere noi stessi, di fare le nostre scelte anche se impopolari agli occhi degli altri, accettando che siamo tutti esseri vulnerabili, che commettiamo degli errori senza i quali non possiamo imparare ed evolvere, che solo se siamo flessibili e aperti possiamo sopravvivere al cambiamento e che niente e nessuno al di fuori di noi può darci il coraggio di far entrare la luce nel buio della nostra caverna interiore.