Henné: la tintura capelli tutta naturale. Uso, controindicazioni e benefici

Arianna Preciballe
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design

L’henné è una polvere di foglie essiccate che si ricava dall’omonima pianta Lawsonia Inermis e viene utilizzata per tatuaggi temporanei o come tintura per i capelli. È l’unica erba esistente in natura che tinge i capelli in modo permanente senza bisogno di aggiunta di altri ingredienti. Scopriamone insieme di più! 

Henné tintura capelli

L’hennè naturale è disponibile solo nelle seguenti tonalità: arancione, rosso e marrone. Qualora in erboristeria troviate altri tipi di colorazioni all’hennè, questo vuol dire che sono state usate altre piante in miscele diverse di erbe.

Il colore finale all’henné dipende dalla posologia (da 30 minuti ad 1 ora e più). Per avere un effetto più scuro basta lasciare il prodotto più tempo sui capelli.

Se si hanno delle particolari allergie, tuttavia, è sempre bene chiedere al negoziante la composizione della tintura.

Come utilizzare l’hennè: applicazione

Henné tintura capelli

  • Versate l’henné in una terrina a bordi alti,
  • Aggiungete dell’acqua molto calda e mescolate fino ad ottenere un impasto non troppo consistente;
  • Un accorgimento importante: per evitare le macchie di henné sul viso e sulla pelle, impregnate del cotone di olio d’oliva e ungete le zone che rischiano di macchiarsi al contatto con l’henné;
  • Mettete i guanti prima di utilizzare il prodotto;
  • Applicate l’impasto sui capelli puliti e asciutti, dalle radici fino alle punte, come per una tintura tradizionale ed avvolgeteli nella carta stagnola, che servirà a non far seccare l’impacco;
  • Lasciate agire per il tempo che ritenete opportuno per la vostra colorazione;
  • Procedete ad un risciacquo abbondante e ad un lavaggio con shampoo delicato e che rispetti i capelli colorati.

Durata della tinta all’henné

La durata del colore dipende senz’altro dalla durata della posologia iniziale. È chiaro che si è lasciato agire il prodotto per 30 minuti, la durata sarà di circa 4-5 lavaggi, se, invece, lo si è lasciato in posa per un’ora e più, l’henné andrà via dopo circa 8-10 lavaggi, lasciando ancora riflessi ramati.

Ma la durata dipende anche dai tipi di prodotti usati per capelli (shampoo, creme, balsamo, ecc). Si consiglia di usare prodotti che preservano il colore.

I benefici dell’henné

Questa tintura naturale per capelli, oltre a colorare la chioma senza l’uso di prodotti chimici, assicura un nutrimento del capello che lo rende morbido al tatto, liscio e lucido. Insomma l’henné è una tinta che dà volume, vitalità e morbidezza alla chioma e la protegge dalle aggressioni esterne, aiutando la naturale crescita dei capelli.

E voi? L’avete mai provata?