I cambiamenti climatici e la nostra salute

cambiamenti climatici

I cambiamenti climatici condizionano la nostra esistenza.

Inutile nascondercelo, fare finta di nulla e continuare a trattare il pianeta come un pozzo senza fondo nel quale riversare tutti i nostri scarti, e per scarti s’intendono anche i tanti veleni che immettiamo ogni giorno nell’atmosfera.

Le città sono diventate per lo più invivibili, sia per l’elevata concentrazione abitativa, fatta eccezione per qualche piccola cittadina di provincia dove si vive ancora bene, che per il traffico e il conseguente inquinamento atmosferico.

Le stesse città che dai nostri nonni o padri, a seconda dell’età di chi legge, erano viste come mitiche città dell’oro e nelle quali si erano trasferiti di corsa, abbandonando la lenta, sonnolenta e tranquilla vita delle antiche contrade, e che invece si sono alla fine rivelate essere delle vere e proprie trappole.


Leggi anche: Barbara d’Urso: Iconize ha finto tutto ma lei lo perdona

Ma a parte queste considerazioni, è innegabile che il clima ha subito dei cambiamenti tali da mettere tutti noi di fronte  a delle nuove realtà.

Le temperature troppo elevate, le piogge troppo abbondanti che più che piogge sono delle piccole alluvioni, il freddo troppo intenso e le nevicate fin troppo lunghe e abbondanti come quelle dell’inverno appena trascorso, sono tutte manifestazioni di disagio del pianeta che ci si stanno rivoltando contro.

cambiamenti climatici

E ancora, l’invasione nel Mediterraneo di nuove specie di meduse, ben più aggressive, numerose e pericolose rispetto a quelle che hanno accompagnato le nostre estati, le nuove specie che si sono intrufolate nei nostri mari attraverso il canale di Suez perchè ormai la temperatura delle acque è tale da consentirne la  sopravvivenza.

Le tante nuove specie vegetali che stanno colonizzando i nostri campi, molte delle quali fortemente allergizzanti contro le quali il nostro organismo non ha difese da mettere in  campo così come non si hanno difese contro malattie di origine tropicale che potrebbero diventare endemiche anche presso di noi e ancor più pericolose proprio per il fatto che non verrebbero contrastate dal sistema immunitario.

Bisogna quindi cominciare ad abituarsi a nuovi comportamenti più sobri, più intelligenti, che possano contribuire ad alleggerire la pressione sul pianeta in quanto, oltre tutto, non disponiamo di una soluzione di ricambio.