Linfa di Betulla: proprietà, benefici e controindicazioni

La linfa di betulla o Betula verrucosa linfa, è uno dei rimedi più preziosi che la natura può offrirci. Il suo succo, infatti, è un vero e proprio toccasana per il benessere dell’ organismo, grazie alla sua azione detox e drenante. Lo sciroppo, inoltre, rimineralizza le ossa, ringiovanisce la pelle e contrasta la caduta dei capelli. 

Betulla linfa proprietà

Se siete in cerca della linfa di betulla potete trovarla in erboristeria o online, dove sarà disponibile sia sotto forma di succo o in qualità di gemmoderivato da assumere in gocce. si consiglia di consumarne 100/120 ml di linfa pura oppure di assumerla sotto forma di gocce: 60 due volte al giorno.

Il colore del liquido è chiaro, tendente al bianco, ed ha un sapore dolciastro, e si estrae dal tronco dell’omonima pianta. Ma perché fa bene? Scopriamolo insieme!

Linfa di Betulla: perché fa bene?

Betulla linfa proprietà

La linfa di betulla è ottima conto la ritenzione idrica e le gambe gonfie ma contiene anche molti nutrienti utili alla nostra salute, come il manganese: un oligoelemento presente nei tessuti del corpo, in particolare nelle ossa.

Quest’ultimo aiuta nei processi di formazione della cartilagine ossea e del collagene e inoltre favorisce la remineralizzazione ossea; è utile quindi anche per i soggetti affetti da osteoporosi, in quanto frena il processo di decalcificazione ossea.

La linfa di betulla, inoltre, ha un’elevata concentrazione di polifenoli antiossidanti, molecole in grado di contrastare l’accumulo di radicali liberi. Grazie alla betulina, inoltre, esercita anche azione  antiossidante ed antinfiammatoria.

Questa sostanza è spesso presente anche in lozioni cosmetiche, per via delle sue proprietà idratanti ed antiossidanti, che contribuiscono a rigenerare la pelle rendendola sana e ringiovanita.

Grazie alla vitamina C, inoltre, protegge l’epidermide dal foto danneggiamento provocato dall’esposizione ai raggi UV.

Linfa di betulla: controindicazioni

Nonostante i tanti benefici, i soggetti allergici al polline di betulla non dovrebbero consumare la bevanda che se ingerita in maniera eccessiva può essere tossica per via dell’elevata concentrazione di manganese.

Il prodotto va evitato anche in gravidanza o durante l’allattamento; non può essere somministrato nemmeno ai bambini.