Rosmarino proprietà e tisane

Rosmarino proprietà e tisane

Il rosmarino è una pianta che già durante l’impero romano veniva usata per scopi terapeutici: per combattere il mal di denti, il torcicollo e le slogature. Solo nel 300 d.C. si è iniziato ad usarla anche in cucina.

rosmarino

Oggi, invece, il rosmarino oltre che a tavola, lo si usa per calmare colite e vomito, come rimedio contro la stanchezza e la spossatezza, contro le fitte cardiache, i dolori reumatici e nevralgici e contro i dolori gastrointestinali e la cattiva digestione. Ma vediamo come assumere il rosmarino traendone i giusti benefici.

Infuso al rosmarino per favorire la digestione

Procuratevi un cucchiaino di foglie di rosmarino e ponetelo in una tazza di acqua bollente. Lasciate in infusione per circa 15 minuti e poi filtrate. Bevete l’infuso per tre volte al giorno dopo i pasti. Sarà un vero sollievo ed aiuto per il vostro apparato digerente.


Leggi anche: Domenica In: Mara ricorda mamma Elsa e si commuove per Silvia Romano

Tisana al rosmarino per combattere la colite

Ponete un pizzico di rosmarino, uno di menta e uno di timo in una tazza di acqua calda. Lasciate in infusione per circa 10 minuti e poi filtrate. La menta ed il timo avranno azione disinfettante sull’intestino. E’ consigliato bere tre tazze al giorno.

tisana al rosmarino

Tisana di rosmarino per combattere la stanchezza

E’ una tisana che viene assunta o prima di un impegno importante, o dopo un periodo d’intensa attività che vi ha portato una spossatezza generale. Il consiglio è di bere 2 tazze di tisana al rosmarino che stimoleranno l’irrorazione sanguigna, mentre si è immersi in un bagno al rosmarino, che farete durare per circa 15 minuti.

Tisana di rosmarino contro le fitte cardìache, dolori reumatici e nevralgici

Mettete a macerare 50 g di rosmarino in 1/4 l di alcol puro (70% vol). Filtrare con cura e utilizzare il macerato al rosmarino per frizioni in caso di fitte al cuore e senso di costrizione alla regione tofacico-cardìaca. Inoltre, è efficace contro i dolori reumatici e nevralgici.

rosmarino

Decotto al rosmarino per disinfettare la gola

Fate bollire un cucchiaio da minestra di foglie di romarino in un litro di acqua, filtrate e fate raffreddare. Quando avvertite irritazioni alla gola potete disinfettare procedendo con degli sciacqui al rosmarino per tre volte al giorno.


Potrebbe interessarti: Uomini e Donne un tronista diventa papà le foto

N.B. Per avere sempre a portata di mano un pò di rosmarino l’ideale è coltivarlo. La semina o l’innesto deve avvenire nel mese di marzo.

Massimiliano Grimaldi
  • Laurea in Scienze della Comunicazione
  • Master in Media Relations presso la Business School del Sole 24 Ore di Milano
  • Iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Lazio, elenco Professionisti (08-03-2005)
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica