Salvia e piante officinali: proprietà e benefici

Anna Vitale
  • Dott. in Scienze d’impresa

Piante officinali: la salvia bianca e le sue ottime proprietà benefiche per tutto il corpo. Vediamo insieme tutte le proprietà e le controindicazioni della salvia.

Salvia: proprietà officinali

La salvia officinalis o salvia bianca è una nota per i suoi usi in cucina cucina, molto aromatica e saporita, ma sono poche le persone che ne conoscono le sue proprietà benefiche ricavate dall’uso in campo erboristico.

Nell’antichità le sue proprietà salutari era invece ben note ed è per questo che veniva chiamata “salvia” da salvus, ossia sano ed era definita la “pianta della salvezza”.

I romani la consideravano addirittura una pianta sacra ed i cinesi credevano che questa pianta potesse donare la longevità.

Nel campo dei rimedi naturali per restare in salute occupa un posto di notevole rilievo grazie all’alto contenuto di olio essenziale , ricco di afa e beta thujone e pinene, cineolo, acido urolico, oleanolico, fumarico, clorogenicino etc etc, magnesio ed oligominerali, sostanze che permettono di stimolare la cistifellea, abbassare il tasso di glicemia e la diminuzione della sudorazione.

Ottima cura per alleviare i sintomi influenzali, tosse, allergie sia respiratorie che cutanee ed è anche indicata a chi soffre di problemi circolatori.

Inoltre la salvia è utile anche per avere un alito fresco, per mantenere sani i nostri denti, per combattere la stanchezza e la depressione.

Recenti studi hanno dimostrato come grazie al contenuto piuttosto sostanzioso di sali di calcio e magnesio, sia un aiuto durante la menopausa per alleviarne i sintomi e durante il flusso mestruale irregolare come agente regolarizzante. Tornano molto utili gli infusi e le tisane di salvia.

La salvia ha anche proprietà balsamiche ed anti-infiammatorie.

Calorie e valori nutrizionali della salvia

Salvia: proprietà officinali

100 g di salvia apportano 116 kcal. Come si conservano le foglie di salvia?

Le foglie di salvia vanno raccolte in primavera (guida alla coltivazione e cure della salvia) e le foglie fresche vanno conservate in barattoli di vetro per brevi periodi.

Per conservare per lungo tempo le foglie di salvia, si deve procedere all’essiccazione delle foglie ed alla conservazione in sacchetti di tela.

Salvia controindicazioni

Salvia: proprietà officinali

La salvia è sconsigliata alle donne in gravidanza e durante l’allattamento. Deve evitarne l’uso chi soffre di patologie nervose.

Non bisogna bere tisane ed infusi di salvia per periodi prolungati ed in dosi massicce, in particolare modo oli essenziali, che possono portare ad intossicazioni neurotossiche che possono indurre attacchi di epilessia.

Video piante officinali