Unghie dei piedi ricostruite? Infezioni e controindicazioni

Ricostruzione con il gel delle unghie del piede: cose da sapere, infezioni e controindicazioni

unghie dei piedi in gel

Durante l’anno, ma soprattutto con l’arrivo dell’estate anche il piede torna ad essere protagonista.

E cosa fare se vogliamo unghie dei piedi lunghe, belle e resistenti?

Ecco che si può ricorrere alla ricostruzione in gel.

Unghie dei piedi ricostruite? Infezioni e controindicazioni

Ma se ricostruire le unghie delle mani non comporta nessun rischio, le unghie dei piedi ricostruite possono comportare gravi disagi salutari.

Partendo dal presupposto che i piedi, specie in estate, sono sempre a contatto con il terreno, quindi tendono a sporcarsi molto facilmente, si capisce come lo spazio sotto l’unghia possa costituire l’habitat ideale per lo sviluppo di funghi ed altre infezioni.


Leggi anche: Alessia Marcuzzi incidente: piede malconcio, ma fisico da urlo

Rimedi e consigli

La ricostruzione con il gel alle unghie del piede sarebbe meglio evitarla, ma se proprio non riuscite a rinunciarvi potete seguire questi utilissimi consigli:

  • evitare di indossare scarpe chiuse (un ambiente umido e piuttosto sporco, facilita l’attecchimento di agenti patogeni sul letto ungueale);
  • non indossare calze poiché non favoriscono l’areazione del piede;
  • evitare le piscine (dove si contraggono facilmente funghi e verruche);
  • indossate sempre delle ciabatte, evitando di camminare scalzi;
  • al mare alla sabbia preferite gli scogli (nella sabbia si annidano funghi e batteri);
  • pulite bene i piedi più volte al giorno.
Massimiliano Grimaldi
  • Laurea in Scienze della Comunicazione
  • Master in Media Relations presso la Business School del Sole 24 Ore di Milano
  • Iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Lazio, elenco Professionisti (08-03-2005)
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica