Maqui bacche proprietà e controindicazioni


Cos’è il maqui e quali sono le sue proprietà? Quali le controindicazioni? Bacche e succo di maqui con proprietà benefiche ed antiossidanti? Funziona?

Il sogno di ogni donna, inutile negarlo, è quello di preservare integra la propria bellezza nel tempo.

Maqui-bacche

E se potessimo ottenere questo risultato usando una bacca dal colore blu intenso che cresce in Patagonia?

Ma partiamo dal principio e scopriamo insieme questa bacca magica chiamata Maqui.

Il Maqui è un grosso arbusto capace di raggiungere e superare i cinque metri d’altezza: cresce nel sud della Patagonia e matura durante l’estate, riempiendosi di bacche blu, un colore molto intenso che le distingue da altri frutti simili.

Quali sono le proprietà delle bacche di maqui?

A rendere così speciale questa bacca è la presenza, in dosi molto elevate, di antocianine, polifenoli capaci di proteggere il Maqui dai raggi solari e sono proprio questi polifenoli la base delle proprietà benefiche di questa bacca.

patagonia

Ma cosa sono i polifenoli e perché sono così importanti?

Con il termine polifenoli si indica un gruppo di circa 5.000 molecole organiche antiossidanti presenti nel regno vegetale. Il Maqui contiene i polifenoli più potenti, ovvero le delfinidine, che fanno parte del gruppo delle antocianine.

Queste molecole sono in grado di aiutare il nostro intero organismo e le sue “prestazioni”.

I polifenoli del Maqui posseggono proprietà antiossidanti elevatissime, che permettono di rallentare il processo di invecchiamento del nostro corpo, a cominciare dalla pelle, attenuando rughe e ringiovanendo le cellule epiteliali.

Oltre a questo, le antocianine permettono di ridurre la sintesi del colesterolo migliorando sensibilmente il flusso del sangue, prevenendo malattie cardiovascolari e facilitando lo sviluppo di energia dai grassi.

Altra proprietà da non sottovalutare è la capacità di modulare l’infiammazione cellulare, infiammazione che se eccessiva può compromettere il buon funzionamento del nostro organismo.

Proprio grazie a queste proprietà le donne originarie dell’arcipelago di Juan Fernandez, dove cresce il Maqui, dimostrano un’elasticità delle pelle senza eguali e un aspetto incredibilmente giovane: signore di 50/60 anni sfoggiano la pelle di una ragazza di 25/30 anni.

Ad aiutare il mantenimento di una pelle così giovane ed elastica convergono diversi fattori.

Innanzitutto una dieta molto simile alla Zona, quindi a base di pesce e verdura, che comprenda anche una buona dose di movimento quotidiano, in secondo luogo l’assunzione quotidiana del Maqui.

Pensate che gli indigeni chiamano questo arbusto “La Pianta di Dio“, consapevoli delle proprietà che possiede.

raccola

A sostegno del Maqui si è schierato anche il mondo scientifico.

Diversi studiosi di fama mondiale hanno definito il Maqui “il frutto più antiossidante presente in natura”, un vero toccasana, ideale non solo per tutte le donne che desiderano mantenere la pelle elastica e morbida, ma anche per tutti coloro che vogliono coadiuvare l’organismo e combattere l’invecchiamento cellulare.

Maqui controindicazioni

Un’ulteriore proprietà della bacca di maqui è la sua capacità astringente utile come rimedio alla diarrea. Questa però diventa una controindicazione per chi ha già problemi di stipsi.


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta