Mal di testa: rimedi naturali


Le diverse tipologie di mal di testa ed i rimedi naturali per combatterlo. Le 3 erbe che sconfiggono il mal di testa

mal di testa


Il mal di testa è vissuto dal soggetto che ne viene colpito come un vero e proprio disagio, talvolta insopportabile, che può influenzare la vita e le azioni quotidiane nonché le relazioni interpersonali.

Al mondo, secondo quanto affermato dall’Organizzazione Mondiale della Salute, ne soffre circa oltre il 15% della popolazione, in prevalenza donne.

Ma il mal di testa n0n è unico: esistono svariati tipi di cefalee ognuna delle quali ha una sua precisa causa ed una sua specifica conseguenza.


Tipi di cefalee

Le cefalee si dividono in primarie e secondarie.

Le prime sono quelle non secondarie ad altre patologie cranio-facciali, e le si possono dividere in:

1) Cefalea da disordini vascolari o Emicrania;
2) Cefalea di tipo tensivo;
3) Cefalea a grappolo.

Le seconde, invece, sono quelle dovute a processi identificabili: post-traumatiche, vascolari, infiammatorie, infettive, tumorali o da ipertensione endocranica, ormonali, da assunzione di sostanze o dall’interruzione dell’assunzione di sostanze (per esempio caffeina), da assunzione di farmaci (per esempio analgesici), da lesioni extracraniche, da disordini dell’omeostasi, da mal d’orecchie, da disturbi visivi e da trauma.

Curare il mal di testa con i rimedi naturali

Eccetto le cefalee secondarie, che richiedono cure farmacologiche specialistiche per la loro scomparsa, le altre forme di cefalea possono essere trattabili seguendo i c.d. rimedi naturali, per attenuare, così, il dolore e diradare le crisi.

Vediamo subito quali sono i rimedi naturali per combattere il mal di testa.

SALICE

salice

Il salice viene utilizzato in fitoterapia come sostituto naturale dell’aspirina (acido acetil-salicilico), ma a differenza di quest’ultima non dà effetti collaterali.

Il salice è una pianta con  proprietà anti-infiammatorie, analgesiche, antipiretiche, antireumatiche ed antispasmodiche. Pertanto è molto usata, sotto forma d’infuso, per alleviare le cefalee.

TIGLIO

tiglio

E’ questa una utile pianta per curare l’emicrania. Sono state, infatti, ad essa riconosciute innumerevoli proprietà tra le quali: calmante del sistema nervoso e delle coliti spastiche. Si ricordi che il tiglio ha anche notevoli proprietà antismog.

E’utile assumerlo sottoforma di tisana per avere la sua efficacia.

FIORI DI BACH

fiori-di-bach

I fiori di Bach sono utili a scacciar via l’emicrania quando questa dipende da un disagio psichico-emotivo comportando possibili tensioni, spossamento, frustrazioni.


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta