Azzurre a Tokyo 2020

Selvaggia Lucarelli: entusiasta per la vittoria dei Maneskin

07/03/2021

Ieri sera la vittoria dei Maneskin ha lasciato davvero soddisfatti milioni di italiani, che sin dall’inizio hanno fatto il tifo per loro. Ad essere contenta, però, è stata anche Selvaggia Lucarelli, che già in passato aveva dedicato alla band un post di supporto! 

Schermata 2021-03-07 alle 13.56.53

Quella di quest’anno del Festival di Sanremo è stata un’edizione davvero atipica. A causa del Coronavirus, che ha colpito l’Italia come il resto del mondo, fino all’ultimo non era certo che sul palco dell’Ariston si sarebbe potuto tenere l’evento che ogni anno porta in tv la musica italiana.

Alla fine però, seppure con alcune accortezze come il distanziamento e l’assenza del pubblico, lo spettacolo è andato in scena ed ha ottenuto anche discreti ascolti.

A vincere sono stati i Maneskin, band composta da quattro giovanissimi romani che si sono fatti conoscere al pubblico qualche anno fa, grazie alla loro partecipazione ad XFactor.


Leggi anche: Uomini e Donne: Selvaggia Lucarelli attacca Maria De Filippi

Come aveva spiegato qualche giorno fa anche Selvaggia Lucarelli è una loro grande fan e perciò non ha potuto fare altro che gioire della loro vittoria.

Selvaggia Lucarelli: fan numero 1 dei Maneskin

Schermata 2021-03-07 alle 14.02.27

Con un recente post spuntato sul profilo di Selvaggia Lucarelli un paio di giorni fa la giornalista aveva fatto complimenti all’esibizione di Damiano e Manuel Agnelli, andata in scena durante la serata dei duetti a Sanremo.

In occasione della vittoria della band rock, così, la giornalista del Fatto Quotidiano ha voluto ribadire il suo appoggio al gruppo.

“Cioè uno si sveglia e scopre che hanno vinto i Maneskin. Ma allora non è vero che non c’è più futuro”.

ha scritto infatti stamattina, nelle stories sul suo profilo.

Nelle sue pagelle sul TPI, poi, la donna ha dato un 10 all’esibizione, per la quale secondo lei i quattro hanno decisamente meritato la vittoria, con un brano che è “la risposta a un anno buio, il desiderio di gridare e di riprendersi la vita”.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica