Sonia Bruganelli attaccata: Maurizio Costanzo la rimprovera?

Arianna Preciballe
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design

Mentre continua a sollevare polemiche per il suo ruolo di opinionista al Grande Fratello Vip, Sonia Bruganelli è spesso criticata anche per la sua ostentazione del lusso. Le accuse verso la moglie di Bonolis, però, sono partite già in passato…

Sonai Bruganelli attaccata: Maurizio Costanzo la rimprovera?

Sonia Bruganelli è un personaggio molto criticato e il suo recente lavoro al Grande Fratello Vip non ha fatto che peggiorare le cose, visto che speso i suoi interventi non sono sempre graditi dal pubblico.

Anche prima di prendere parte al programma per la seconda volta, tuttavia, la donna aveva sollevato polemiche e accuse. Il motivo? L’ostentazione del lusso che era solita fare sui suoi social.

Questa accusa, però, non è nuova per la moglie di Bonolis, che in passato era stata bacchettata da Maurizio Costanzo.

Maurizio Costanzo: accuse verso Sonia Bruganelli?

Sonai Bruganelli attaccata: Maurizio Costanzo la rimprovera?

Secondo Maurizio Costanzo, che aveva parlato di Sonia Bruganelli e del suo comportamento nel 2018, sulla sua rubrica settimanale tenuta sulla rivista Nuovo Tv, la moglie di Paolo Bonolis “avrebbe potuto evitare” di postare su Instagram la foto del jet privato. 

Vip e persone comuni hanno un grande prurito alle mani. Per cui appena fanno una foto devono subito pubblicarla sul web, sperando di ricevere consenso e commenti. Insomma, i social non fanno altro che incrementare il nostro narcisismo. Lei fa benissimo a spendere i soldi come crede ma forse avrebbe potuto evitare di mostrare al mondo intero come viaggia perché nella vita anche la forma è sostanza!

aveva commentato il conduttore. Dopo le polemiche solevate la Bruganelli aveva a sottolineato che la scelta del mezzo era stata detta soprattutto da regalare un po’ di comodità alla figlia con problemi motori.

Mi dispiace che si riduca la vita delle persone a un privilegio e che si faccia credere che dietro a quel privilegio non ci sia alcun merito, passa un messaggio sbagliato. Ma non scelgo le foto in base all’effetto, non devo vendere niente, non faccio tv, non mi interessa la reazione che provoco. E, soprattutto, non mostro le mie emozioni perché quando le vivo non sono sui social. Preferisco che mi associno a una borsa firmata che a un mio dolore.

aveva spiegato l’opinionista che, come allora, anche oggi continua ad essere attaccata!