Zenzero proprietà calorie e controindicazioni


Cos’è lo zenzero e quali sono le proprietà e controindicazioni? Mangiare zenzero in gravidanza, allattamento, diabete, problemi cardiovascolari.

zenzero

Lo zenzero o ginger è uno degli ingredienti molto apprezzati nei frullati e centrifugati, ma anche come depurante nelle portate a base di sushi.

Lo zenzero è una pianta perenne, con steli sotterranei ramificati, gonfi e duri.


Caratteristiche e proprietà benefiche dello zenzero

Le foglie e i rizomi dello zenzero hanno una fragranza caratteristica al taglio.

zenzero-officinale-pianta

Lo zenzero è disponibile fresco ed essiccato.

Come gusto non è molto gradevole al palato, leggermente piccante, ma viene adattato in cucina aggiungendolo nei piatti insieme alle verdure.

Originario dell’Asia centrale, lo zenzero oggi è coltivato in tutte le regioni tropicali e subtropicali asiatiche, in Brasile, in Giamaica e in Nigeria.

Lo zenzero crudo è popolare nel Sud Est Asiatico.

In India il tè allo zenzero è molto diffuso. Questo tè è una bevanda dal sapore piccante, che viene impiegata per dare sollievo al raffreddore e alla tosse.

Quindi questa pianta ampiamente usata come condimento in molte parti del mondo, è parte integrante di molte medicine tradizionali, soprattutto nell’Ayurvedica, dallo Unani alla Cinese, nello Skri Lanka, ma anche nelle medicine arabiche e dell’Africa.

tè allo zenzero

Questa radice sin dall’antichità è stata impiegata per curare la tosse, la febbre, il vomito, l’ipertensione, la demenza, i reumatismi e l’artrite, per l’apparato gastroenterico e le infezioni.

Anche se negli ultimi anni si sono susseguiti gli studi su questa radice, alla quale si sono accreditati effetti antiossidanti, antinfiammatori, chemiopreventivi e antineoplastici. (vedere anche proprietà tisane ed usi in cucina dello zenzero)

Secondo un recente studio effettuato su un gruppo di persone, lo zenzero ridurrebbe i markers dell’infiammazione del colon e, conseguentemente potrebbe avere un potenziale ruolo nel cancro al colon.

Lo studio è stato pubblicato su Cancer Prevention Research.

Due grammi di zenzero sono stati prescritti a trenta persone, metà delle quali ha assunto, invece, una pillola placebo.

Dopo ventotto giorni i ricercatori, misurando i livelli di infiammazione del colon, hanno trovato una significativa riduzione di molti markers nei soggetti che avevano assunto zenzero.

Insomma, una pianta dalla molteplici proprietà curative, da tenere sott’occhio!

zenzero

Zenzero controindicazioni

Come tutte le piante officinali non bisogna mai abusarne ed è sconsigliato senza un consulto medico a chi soffre di patologie cardiovascolari o ipertensione.

Lo zenzero rende il sangue più fluido e migliora il battito cardiaco, ed è quindi da sottoporre a vaglio del medico quando si fa uso di anticoagulanti e cardioaspirina.

Sconsigliata l’assunzione se si è soggetti allergici ai principi della pianta e/o si presentano sintomatologie quali arrossamento della pelle, eruzioni cutanee e prurito.

Zenzero in gravidanza

Diversi studi evidenziano le proprietà dello zenzero contro nausea e vomito tipici dei primi mesi di gravidanza. Una minima parte evidenzia però delle controindicazioni.

Le donne in gravidanza devono evitare un abuso di zenzero in quanto presenta gingerolo un principio che stimola le contrazioni uterine e potrebbe innescare l’aborto.

E’ quindi obbligatorio consultare il proprio medico o ginecologo prima di assumere lo zenzero durante la gravidanza.

zenzero-officinale

Zenzero e diabete

Lo zenzero o il ginger, può piacere o non piacere, ma sta di fatto che fa bene alla nostra salute; infatti le qualità benefiche e  salutari che vengono riconosciute a questa radice dal sapore speziato e retrogusto un po’ piccante sono diverse ed uno  studio da parte di alcuni ricercatori australiani, avrebbe individuato la grande capacità, da parte dello zenzero, di controllo dei livelli di zucchero nel sangue.

Ciò si traduce in un grande vantaggio per tutte quelle persone che soffrono di diabete, in quanto l’estratto di zenzero riesce ad aumentare l’assorbimento del glucosio delle cellule muscolari, così come evidenziato dallo studio coordinato dal dottor Basil Roufogalis, professore di chimica farmaceutica dell’Università di Sidney, che dichiara:

Questo (processo) aiuta nella gestione degli elevati livelli di zucchero nel sangue che creano complicazioni a lungo termine nei pazienti diabetici e potrebbe consentire alle cellule di operare in modo indipendente dall’insulina. Gli elementi responsabili dell’aumento dell’assorbimento di glucosio erano i gingeroli,  componenti fenolici principali del rizoma di zenzero. In condizioni normali il livello di glucosio nel sangue è rigorosamente mantenuto entro un intervallo ristretto, e il muscolo scheletrico è un importante luogo di liberazione di glucosio nel corpo.

Naturalmente, si parla di estratto dello zenzero, ma anche nella sua forma integrale e naturale, svolge delle importanti funzioni, l’importante è adottarlo all’interno della nostra dieta. Insomma, una radice, lo zenzero, dalle grandi proprietà riconosciute non solo afrodisiache, ma anche digestive, contro i gonfiori addominali e il meteorismo…).

Zenzero calorie e valori nutrizionali

100 g di radice di Zenzero apportano 80 Calorie, 0,8 g di Lipidi, 18 g di Glucidi, 1,8 g di Proteine.

100 g di Zenzero macinato apportano 335 Calorie

Galleria foto ed immagini dello zenzero


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta