Denti bambino: rimedi al dolore

Mamma
  • Scrittore e Blogger

La comparsa dei primi dentini da latte provoca dei grandi cambiamenti fisiologici nel bambino. Alla nascita i neonati hanno dei potenti muscoli rotondi delle guance che permettono la suzione del latte.
Allo spuntare dei primi dentini questi muscoli via via si atrofizzano e la forza delle guance si sposta verso la bocca e le labbra per la masticazione e la prensione da cucchiaino.
Il bambino si accorge di questi cambiamenti del corpo e spesso è disturbato dalla comparsa dei denti. I sintomi legati alla dentizione sono, in genere, di lieve entità e di breve durata, specialmente se a spuntare è un dentino alla volta.
I sintomi più comuni sono l’aumento della salivazione, irritabilità, piacere di mordere oggetti duri e freddi, aumento della necessità di succhiare, presenza di lievi tumefazioni sulle gengive, difficoltà nel sonno, scarso appetito.
Per alleviare questi fastidi ci sono molti metodi.

Uno dei rimedi più semplici è massaggiare con il proprio dito le gengive del piccolo con movimenti circolari.
Se il disturbo è più pesante, si può unire al massaggio una pomata sfiammante e lenitiva da acquistare in farmacia sotto consiglio del pediatra. Evitare gel o pomate con anestetici, i dentini sono molti e non si può pensare di usare a lungo questi farmaci. Si possono fare degli impacchi di acqua fredda e bicarbonato.
Basterà una garza imbevuta nella soluzione e passata sulla gengiva a sfiammare e lenire il fastidio. Oltre a ciò, è consigliato offrire al bimbo vari oggetti da mordicchiare come, ad esempio, i classici massaggiagengive di gomma che si possono mettere nel frigorifero a raffreddare.
Alcuni libri suggeriscono di far masticare ai bimbini la radice di ireos che contiene una sostanza alcaloide naturale con capacità anestetizzanti.
E’ un rimedio antico (la radice è anche difficile da reperire in farmacia) ma sembra essere efficace.
Ricordarsi di evitare accuratamente lenitivi zuccherini, tipo il miele rosato, che causano carie precoci.