I pidocchi nei bambini


pidocchiCosa sono i pidocchi? Come s icurano i pidocchi nei bambini? Come devo comportarmi a scuola? A queste e ad altre domande proveremo a rispondere in questo articolo.

Come si prendono i pidocchi?
I pidocchi sono dei piccoli insetti incapaci di volare ma, grazie al senso di sopravvivenza, i pidocchi possono saltare da un capello all’altro. Proprio grazie a questa caratteristica, i pidocchi possono spostarsi da un bambino ad un altro anche solo grazie a un breve contatto tra i due bambini.
I pidocchi colpiscono specialmente i bambini dai 4 anni ai ragazzi di 14 anni, non solo durante il periodo scolastico ma anche durante il periodo estivo, visto il frequentarsi continuo con gli amici.
Ricordiamo che la presenza dei pidocchi non e’ indice di scarsa igiene in quanto i pidocchi non hanno preferenze su colore dei capelli, igiene, eta’ o etnia.

Quali sono i sintomi dei pidocchi?
Il sintomo principale, solitamente, e’ un forte prurito del cuoio capelluto ma non sempre questo e’ presente nei bambini con pidocchi: l’unico sintomo concreto e’ la presenza fisica di uova e pidocchi nei capelli quindi, l’unico modo per individuarli, e’ il controllo settimanale dei capelli del vostro bambino. Se trovati in tempo, l’eliminazione dei pidocchi e’ molto facile.

Come rimuovere i pidocchi?
Le prime armi per trovare e debellare  i pidocchi sono il balsamo e la pettinina: il balsamo ci permette di stordire per qualche minuto i pidocchi e la pettinina ci aiutera’ nella rimozione degli stessi.
I pidocchi e le uova devono essere rimossi scrupolosamente per evitare che il problema persista: una volta effettuata la rimozione sciacquare i capelli del bambino con acqua abbondante e applicare un prodotto specifico contro i pidocchi.
Il trattamento va ripetuto dopo 10 giorni circa con balsamo, pettinina e prodotto anti pidocchi
Ecco qualche prodotto consigliato

IX crema liquida principio attivo: permetrina
MOM shampoo principio attivo: piretrina
MEDIKER shampoo principio attivo: piretrina
AFTIR gel principio attivo: malathion

Ricordiamo sempre che per qualsiasi decisione e’ indispensabile consultare il vostro pediatra

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta