Regole per una buona dentizione

Mamma
  • Scrittore e Blogger

I denti dei bambini iniziano a formarsi già prima della nascita.
A 4 mesi di età possiamo già vedere i primi denti primari, o denti da latte, spuntare dalle gengive.
Quando raggiungono i 3 anni di età, i bambini normalmente hanno già i 20 denti primari. I denti permanenti spuntano, dietro a quelli da latte, tra i 6 e i 21 anni circa.
Grazie alle attuali conoscenze e ai numerosi progressi scientifici nella prevenzione e nella cura dentaria, sembra che quella dei nostri figli sarà la prima generazione a riuscire a mantenere la propria dentatura fino alla vecchiaia.
Per fare questo, però, la cura dei denti deve iniziare da piccolissimi, allo spuntare del primo dentino. Si devono innanzitutto seguire delle regole ferree di una buona igiene orale.
Fin da subito, infatti, si devono lavare i dentini. Inizialmente l’uso dello spazzolino potrebbe essere difficoltoso, quindi si può intervenire usando una garzina imbevuta solamente di acqua da strofinare delicamente sui dentini nati.
Appena possibile cominciare ad usare lo spazzolino dopo i pasti, inizialmente come un gioco, poi da integrare con un buon dentifricio al fluoro per bambini.
Il fluoro, infatti, è un minerale in grado di rafforzare i denti e proteggerli dalla carie.
Oltre a ciò, occorre avere l’accortezza di limitare l’assunzione di zucchero, quindi non aggiungetene troppo nelle preparazioni da biberon e mai sul succhiotto. Cercate di mettere a dormire il bambino con un biberon di acqua e non di latte o succhi di frutta.
Aumentate l’introito di calcio, in particolare nei mesi successivi allo svezzamento.
Evitate di protrarre l’uso del ciuccio oltre il 2° anno di vita del bambino e fissate la prima visita dal dentista intorno ai 3 anni.
E’ bona regola, poi, controllare i denti una volta l’anno.