Rimedi per la nausea in gravidanza


L’alterazione ormonale all’inizio della gravidanza può provocare nausee e vomito.
In genere al mattino il malessere è più avvertito, poi, pian piano si affievolisce durante la giornata.
Cosa possiamo fare per evitare la nausea in gravidanza?
Si consiglia principalmente di abituarsi a consumare pasti leggeri e frequenti, mangiare anche 6 o 7 al giorno, in modo d’avere sempre lo stomaco pieno. Si possono scegliere cibi asciutti e secchi, come biscotti, cracker, fette biscottate o pane.
La frutta e la verdura sono indispensabili per la dieta in gravidanza, soprattutto perché l’aumento del progesterone è una delle cause del rallentamento del transito intestinale, e quindi della stitichezza, altro frequente disturbo della gravidanza che può aggravare il senso di nausea. La verdura va meglio se consumata cruda e la frutta si può usare lontano da ogni altro alimento come rompidigiuno. E’ consigliato anche di bere molto, acqua sopratutto, ma anche tisane e succhi di frutta. Il malessere da nausea di solito si accentua in luoghi chiusi, con aria viziata.
Quindi sarebbe bene evitare il più possibile di passare molto tempo in ambienti senza adeguato ricambio di aria, dove sono presenti odori fastidiosi o fumo delle sigarette.
Il movimento all’aria aperta aiuta molto, anche la circolazione migliora. Basteranno 15 minuti di passeggiata veloce per far produrre al tuo organismo le endorfine che aiutano a combattere le nausee. Le mentine ed in generale delle caramelle al sapore e con odore di menta o liquirizia, calmano la nausea. Si può provare anche lo zenzero.
Nei biscotti si trova non difficilmente, oppure si può fare un infuso o un thè con questa spezia. Il riposo è essenziale anche per calmare la nausea.
Curare anche l’aspetto psicologico è fondamentale. E’ bene ricordare che ogni donna è diversa e reagisce in modo personale a sapori e odori alimentari.
Quindi, ciò che fa bene a voi può causare una fortissima nausea in un’altra donna.

Provate le varie possibilità e calibrate bene gli spuntini ed i pasti nella vostra giornata pensando che, comunque, la nausea è un disturbo passeggero, che nella maggioranza dei casi non perdura oltre il terzo trimestre di gestazione.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta