Barbara D’Urso diventa un’icona gay

01/07/2021

Qualche giorno fa Barbara D’Urso ha partecipato al gay village. Una grande festa dove la conduttrice si è scatenata tra balli e selfie con tutti. Ancora una volta la conduttrice televisiva si è dimostrata vicino alla comunica LGBT e ai diritti civili diventando così un’icona gay proprio come lo è stata Raffaella Carrà…

durso-gay village

Il suo appoggio alla comunità LGBT non è mai mancata. E mai mancherà. Un appoggio totale quello di Barbara D’Urso che arriva dal cuore e dalla convinzione che amore è amore senza nessuna distinzione. Sul proprio profilo twitter da quasi un milioni di follower non mancano mai post dedicati a questo mondo, alle ingiustizie che ancora oggi subiscono.

La conduttrice di Canale 5 è stata invitata qualche giorno fa al Gay Village dove ha confermato di lottare da sempre con le sue trasmissioni a favore dei diritti civili. Ma la battaglia è ancora lunga, “Ora mi batterò per il matrimonio egualitario e per la stepchild adoption. Oramai, sono dieci anni che mi batto per i diritti della comunità gay”. Parole importanti mentre Carmelita si scatena sul palco tra balli e sorrisi…


Leggi anche: GF Vip, De Grenet svela: “ Zorzi non è gay-gay”

A Barbara D’Urso piace essere considerata un’icona gay

Schermata 2021-07-01 alle 13.11.41

In molti hanno voluto paragonare Barbara D’Urso a Raffaella Carrà altra storica icona gay. Un paragone che a lei piace molto:

“Non solo mi diverte, ma io ‘adoro’ tutto ciò. C’è un legame tra me e il mondo omosessuale che va avanti da sempre”

A gay.it, Barbara D’Urso parla anche di sé, del suo lavoro, di come è lei, “una vera perfezionista! A lavoro sono una caterpillar. Sono una che sul lavoro non vuole mai essere impreparata”. Per questo si sveglia all’alba e non esce mai da Cologno Monzese prima delle 21.

Come fa piacere a tutti Barbara? Domanda alla quale risponde con molta sincerità:

“Io sono davvero quella che si vede in Tv. Quella che scherza, che ride, che cambia registro se si passa ad un argomento serio e che fa le oramai famose ‘faccette’. Poi, a dire il vero, non credo di piacere realmente a tutti. Nel mondo dello spettacolo, come nella vita, l’importante è non lasciare indifferenti. Le critiche fanno male? Ho imparato a farmele scivolare addosso”.

Ludovico Merlo
  • Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Esperto in: TV, Spettacolo e Gossip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica