Barbara D’Urso querela Pupo: cosa sarà successo?

22/05/2021

Alcune dichiarazioni di Pupo, rilasciate in occasione di una diretta telefonica a Sky Sport 24, il 22 agosto 2010, avevano fatto infuriare Barbara D’Urso, che aveva deciso di denunciare l’uomo per diffamazione. Carmelita, però, aveva perso la causa e il risarcimento, finendo per essere l’unica a dover pagare! 

pupo

Qualche anno fa, precisamente intorno al 2010, Pupo aver rivelato che la sua hit “La storia di noi due”, utilizzata anche nei promo di Sky, era stata scritta per una donna piuttosto famosa.

“Ad essere sincero, questa canzone l’ho scritta nel 1981 e dedicata ad una grande donna di Mediaset che oggi fa la conduttrice e con cui ho avuto un flirt. Era Barbara D’Urso. Ho scritto parole e musica per lei. E questa è la prima volta che lo dico”.

aveva infatti detto il cantautore. Le sue parole, però, non erano state gradite dalla diretta interessata che, così, aveva deciso di denunciare Pupo per diffamazione, chiedendo un risarcimento danni di 50 mila euro. Il tribunale, però, aveva dato ragione ad Enzo Ghinazzi…


Leggi anche: Barbara d’Urso: Pupo dichiarazioni al veleno su di lei e le colleghe

Barbara D’Urso perde la causa contro Pupo

barbara-d-urso-pupo-1280×720

Dopo le dichiarazioni di Pupo, Barbara aveva attaccato il cantante, accusandolo di essere stato poco elegante e di aver violento la sua riservatezza e la sua privacy.

”Sì come no, e in quel periodo stavo anche con Bombolo e Alvaro Vitali”.

aveva poi dichiarato in un’intervista a Vanity Fair, in cui si diceva amareggiata per aver fatto partecipare il cantante all’edizione da lei condotta de ”La Fattoria”.

Nonostante Pupo avesse cercato più volte di fare pace con la conduttrice, però, Barbara non aveva voluto saperne e, così, aveva denunciato l’uomo per diffamazione. Peccato che, alla fine, l’unica a pagare sia stata lei.

”La dichiarazione relativa all’esistenza di una breve relazione tra i due non può avere alcun contenuto diffamatorio o lesivo dell’onore dell’attrice perché la stessa nel medesimo contesto viene definita una grande donna tanto che ha ispirato la sua canzone d’amore.”

aveva infatti decretato il giudice Silvia Albano, condannando la D’Urso al pagamento di ben 4 mila euro di spese.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica