Cori sessisti ai concerti: la reazione dei cantanti, da Myss Keta a Ghali

Rachele Luttazi
  • Attivista per le pari opportunità ed esperta in gender gap
07/08/2022

Dopo il concerto del LoveMi, è diventato virale un coro alquanto sessista che il pubblico è diventato solito urlare ai concerti. Alcuni cantanti hanno deciso di non reagire, altri si sono fatti una risata, ma c’è anche a chi non ha fatto affatto piacere sentire il coro.

Cori sessisti ai concerti: la reazione dei cantanti, da Myss Keta a Ghali

Sta facendo molto discutere il nuovo trend esploso nei concerti dei più svariati artisti dove il pubblico dà luogo a un coro sessista, in cui si invita il cantante di turno a “portarci a putt**e”. Le reazioni dei cantanti sono state le più disparate e la maggior parte di esse sono virali su Internet, in particolar modo su Tik Tok.

A reagire, però, con sdegno sono stati soprattutto Myss Keta e Ghali che non hanno affatto apprezzato il coro da parte del pubblico.

Concerti, la reazione dei cantanti al coro sessista

Cori sessisti ai concerti: la reazione dei cantanti, da Myss Keta a Ghali

La prima a reagire con sdegno al coro sessista che nelle ultime settimane è andato di tendenza tra il pubblico dei concerti è stata Myss Keta, che ha reagito nel seguente modo:

Se lo sento un’altra volta, esco. Chi si permette di dirlo verrà infuocato con i miei occhi e lo farò buttare fuori, tra i coccodrilli. Gli verrà mangiato cuore, il fegato e soprattutto la lingua, così che non possiate più dire tutte queste puttan**e.

Dopo le sue parole, il pubblico ha applaudito e la cantante è tornata ad esibirsi. Tuttavia, Myss Keta non è stata l’unica a riprendere gli autori del coro. Infatti, lo stesso Ghali ha interrotto il suo concerto per riprendere i presenti e gli autori delle urla:

State dicendo questa cosa nel live sbagliato, perché tante persone si sono incontrate ai miei concerti, tante coppie che ora sono sposate. Non c’è di certo bisogno di andare a puta**e stasera ragazzi.

Il coro è diventato virale dopo che per la prima volta è stato urlato durante il concerto del LoveMi nei confronti di J-Ax.