Covid, il vaccino: quanti dosi in Italia?

29/12/2020

Alle ore 7:20 del  27 Dicembre i primi tre italiani hanno ricevuto il vaccino anti-covid. Allo Spallanzani di Roma si respira un’aria di sollievo e preoccupazione per chi si oppone al vaccino: “Vaccinatevi, ve lo dico con il cuore”.

f54578cfaa8be827fb3cfc40e7a7b2e2

Alle 7:20 del 27 Dicembre 2020, all’Istituto  Nazionale malattie infettive Spallanzani di Roma, si inizia ad intravedere la fine di questo periodo di pandemia. La professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli, hanno ricevuto il vaccino anti Covid-19.

Roberto Speranza, il ministro lucano, afferma con gioia “Un giorno che aspettavamo da tempo“, ma continua a richiamare l’attenzione sul rispetto delle norme anti contagio.

Arriva la luce ma bisogna resistere ancora alcuni mesi. Non e’ finita ancora e serve sempre il rispetto delle regole

L’emozione e le parole dei primi vaccinati d’Italia

Vaccine


Leggi anche: Flavio Briatore ammette: “Farò il vaccino”

Il personale medico del paese, i più esposti al rischio, saranno la prima categoria a ricevere il vaccino, seguiti dalle forze dell’ordine, dai malati a rischio e successivamente il resto della popolazione.

La paura della malattia è ancora presente tra le persone, risultato delle metodologie di informazione veicolate in maniera errata e sregolata sin dalle prime indiscrezioni sul virus di Dicembre 2019. Ad oggi, in molti hanno paura di quello che potrebbe contenere il vaccino ed i possibili effetti collaterali, ma dallo Spallanzani di Roma le parole di coloro che lo hanno appena “testato”, ci tranquillizzano:

Mi sento benissimo. La scelta è stata una scelta abbastanza naturale. Mi sono offerta di essere vaccinata e sono stata scelta fra i primi come simbolo per dire di fidarsi e credere in questa scelta credo sia un esempio per gli altri operatori sanitari ma anche per tutta la popolazione

Maria Rosaria Capobianchi, direttrice del laboratorio di virologia dello Spallanzani, ci incita inoltre a credere e fidarci della scienza. 

Quante dosi arriveranno in Italia?

Calendario delle vaccinazioni

Per il vaccine-day, quello del 27 Dicembre 2020, sono state trasportate solamente 9.750 dosi di Pfizer-BioNTech, ma dal 28 Dicembre partiranno ingenti dosi di vaccino.

Il ministro Speranza ci fa sapere che saranno circa 470mila le dosi che arriveranno in Italia ogni settimana, in modo da ricoprire nell’arco di pochi mesi tutta la popolazione. Il vaccino ci sarà per tutti e sarà gratuito, ma non sarà obbligatorio. Domenico Arcuri, commissario straordinario, è ottimista e afferma che i numeri dei vaccinati in Italia saranno più alti del previsto.


Potrebbe interessarti: William e Kate danno scandalo: non rispettano le regole anti-Covid

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter