Elisabetta Canalis: bufera sullo spot della Liguria

Giulia Marinangeli
  • Diplomata in scuola di traduzione
16/02/2022

Quello con Elisabetta Canalis come testimonial è stato lo spot che ha promosso nel corso delle cinque sere del Festival di Sanremo, il territorio e il turismo nella regione Liguria: peccato che la showgirl e attrice sia sarda e viva negli Stati Uniti, fattori che hanno ben poco a che fare con la regione in questinoe. In questi giorni è stato svelato il cachet di Elisabetta Canalis e la questione ha scatenato una bufera di polemiche.

21:30 – Elisabetta Canalis: bufera sullo spot della Liguria

L’ultimo spot che promuove il territorio della regione Liguria ha visto come protagonista Elisabetta Canalis, personaggio popolarissimo ma che non è nata in Liguria e non risiede nella zona.

La questione aveva già generato molta ironia sul web proprio perché la showgirl nello spot pronuncia, dal suo appartamento statunitense, una frase che va un po’ fuori tema: “La mia Liguria“. Da qui, un’infinità di meme e battute sui social hanno dissacrato lo spot promozionale.

Le cose però, sono andate peggiorando dopo che è stato reso noto il cachet portato a casa da Elisabetta Canalis per essere stata testimonial di questa pubblicità promozionale, trasversalmente considerata poco centrata nel contesto e nel messaggio.

“La mia Liguria” dagli Stati Uniti

Lo spot è diventato popolarissimo proprio perché lanciato su Rai Uno nel corso delle cinque serate del Festival di Sanremo 2022: si tratta infatti della tradizionale clip finalizzata a promuovere il territorio ligure nell’ambito turistico.

La mossa sbagliata è stata però nella scelta del testimonial: a raccontare le bellezze della regione è stata scelta Elisabetta Canalis, che dal pubblico però, non è stata riconosciuta come rappresentante in grado di garantire per le bellezze innegabili del territorio.

Le ragioni dell’assenza di credibilità dello spot risiedono nel fatto che l’attrice e showgirl non è di origine ligure, bensì sarda, e la promozione della regione, in questo spot, Canalis la fa dal suo appartamento statunitense, come si evince dal panorama alle sue spalle.

Il paradosso finale si compie poi nel momento in cui Elisabetta Canalis, lontana, nello spot, da ogni riferimento alla Liguria, pronuncia una frase che con questo preambolo risulta contraddittoria per lo spettatore: “La mia Liguria“.

La polemica sul compenso

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Regione Liguria (@regioneliguria)

Come prevedibile, lo spot è stato bersagliato dall’ironia dei social che ne ha risaltato la paradossalità, ma le polemiche sono esplose dopo che la notizia sul compenso di Elisabetta Canalis come testimonial è stata diffusa nel web.

Sembrerebbe infatti, che la showgirl e attrice abbia ricevuto 100mila euro per comparire nello spot, e la cosa ha scatenato una serie infinita di malcontenti a cui il governatore della regione Liguria, Giovanni Toti, ha deciso di replicare:

“L’idea di base è che non solo un ligure può apprezzare le bellezze della Liguria, altrimenti avremmo un turismo autarchico.

Siccome Elisabetta Canalis è stata protagonista di un Festival di Sanremo, si tendeva a proporre un’idea dei ricordi che restano parte del proprio bagaglio di esperienze personali in Liguria, anche vivendo ormai lontani dalla nostra Regione.”

A poco è servito ricordare che Elisabetta Canalis è stata co-conduttrice di un’edizione del Festival di Sanremo, nel 2011, e che proprio in quella occasione ha avuto modo di scoprire le bellezze del territorio, lo spot sembrerebbe non essere piaciuto al pubblico, in particolare a quello ligure.