Fedez e Orietta Berti attaccati da Umberto Tozzi

Mille, il brano di Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro, ha riscosso moltissimo successo, diventando una delle hit estive per eccellenza. Non tutti, però, apprezzano la collaborazione dei tre cantanti.

Mille-1

Umberto Tozzi è  tra gli artisti italiani ad avere venduto il maggior numero di dischi. Le opinioni del cantautore non sono dunque da “prendere sotto gamba”. Un artista che è da molto nella scena musicale e ha conosciuto tanti successi, ha detto la sua su un attuale tormentone: Mille.

Se è bello vedere solidarietà e appoggio reciproco tra colleghi, è curioso vedere quando questo non accade. Nel mondo musicale si sa, esiste anche molta competizione, purtroppo. Però, in questo caso, più che manifestazione di una sorta di competizione, i commenti negativi di Umberto Tozzi nascono da una sorta di difficoltà da parte del cantautore nell’accettare la musica odierna.


Leggi anche: Mara Venier, furiosa contro gli haters di Achille Lauro

Umberto Tozzi: “Ridicoli!”

Fedez-video-Mille-drag-queen-paola-Penelope

Il cantautore italiano, durante un’intervista per Rolling Stones, ha deciso di “sfogarsi”. Consapevole di appartenere a un’epoca diversa, fatta di anche di Yes e Deep, dove a dire di Tozzi tutto poteva essere sensato.

Invece, oggi, Tozzi non riesce a vedere una speranza nella musica e in chi di musica si occupa, definendo ciò che oggi viene prodotto come ridicolo:

La musica di oggi è ridicola. Cosa penso delle varie operazioni tipo Mille con Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti o Toy Boy con Colapesce e Dimartino insieme a Ornella Vanoni? Ridicoli.

Per rimanere coerente, Umberto Tozzi non vuole nemmeno prendere parte a qualsivoglia festival o contest musicale. Tozzi vinse nel 1987 il Festival di Sanremo, con Si può dare di più (insieme a Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri). Oggi invece l’artista non tornerebbe mai e poi mai all’Ariston:

Oggi la musica in tv non funziona, parliamoci chiaro, bisogna andare ad ascoltarla ai concerti. Sì, esiste Sanremo, ma come vedi non è più musica. È uno show televisivo, non c’entra niente la musica. Io direttore artistico? Mi boccerebbero subito. Io mi coinvolgo solo emozionalmente. E visto che secondo me la musica di oggi è ridicola non potrei e non saprei giudicarla.


Potrebbe interessarti: Domenica In: Achille Lauro intervistato da Mara Venier

Chissà se – e come – reagiranno gli artisti “presi di mira”, visto e considerato che Fedez è spesso molto polemico e non riesce a non dire la sua.