Maneskin: l’attacco di Pillon a Damiano

I Maneskin sono sempre al centro di mille polemiche per i loro look e il loro stile irriverente, e le male lingue degli invidiosi non si fermano mai. Questa volta il frontman Damiano è stato attaccato da Pillon, senatore della Lega.

damiano-capelli-corti

Lo scorso 14 novembre sul palco del grande evento musicale europeo Damiano David ha sfoggiato un look molto appariscente come sempre, con calze a rete, tacchi e trasparenze. Uno stile che ormai caratterizza la giovane band romana che sta cavalcando l’onda del successo battendosi anche per i diritti civili.

Ma al senatore della Lega Simone Pillon l’irriverenza dei Maneskin non va proprio giù, e commenta con durezza il look sfoggiato dai Maneskin a Budapest, alimentando molte polemiche:

I Maneskin a Budapest, davanti a un impettito presentatore in kilt (deve aver confuso gli Scoti con gli Ungari), con tanto di performer (maschietto) in culottes e giarrettiere, ricevono gli MTVEMA. Tra poco arriveremo al reggiseno da uomo


Leggi anche: Damiano dei Maneskin mette nei guai Fedez

I Maneskin sotto attacco: cosa risponde Damiano David?

damiano-maneskin

Dopo la vittoria degli EMAs i Maneskin avevano colto l’occasione per esprimere il loro rammarico per il rifiuto della proposta di approvazione del DDL Zan e in tale momento avevano detto al loro pubblico:

Quest’anno, in particolare, bisogna andare fieri del nostro Paese per i risultati raggiunti non solo da noi ma da tanti sportivi e da tante personalità della cultura. Peccato per i diritti civili, dove continuiamo a rimanere indietro e invece per noi sarebbe stata la vittoria più importante.

Ma il senatore Pillon replica con durezza:

Ovviamente, una volta preso il microfono, non possono esimersi dal piagnisteo per la sonora bocciatura del #ddlZan. Guardandoli, mi chiedo: “dove sarebbero le discriminazioni”?

È facile andare secondo la corrente del politicamente corr(o)tto. Da giovani che si dicono alternativi e ribelli mi sarei aspettato qualcosa di diverso, che so, sul palco in smoking i maschietti e in abito da sera la signorina, con tanto di dichiarazioni tipo “i bambini hanno il diritto di avere una mamma e un papà”. Allora sì che avremmo visto qualcosa di davvero dirompente. Certo, si sarebbero scordati i premi e gli applausi del mainstream, ma avrebbero dimostrato di essere davvero fuori dagli schemi. Invece è sempre la solita solfa.


Potrebbe interessarti: Belen ha nuovo fidanzato e l’ha conosciuto a Tu sì que vales