Silvio Berlusconi scatenato: carica virale record, ma ce la sto mettendo tutta

09/09/2020

Al quinto giorno di ricovero al San Raffaele, per polmonite bilaterale da Covid, Silvio Berlusconi si è collegato telefonicamente con alcuni rappresentanti di Forza Italia, prima con Palazzo Madama e poi con un comizio in Valle d’Aosta.

Berlusconi

A sorpresa Silvio Berlusconi, ricoverato all’Ospedale San Raffaele di Milano, ha fatto un paio di telefonate rivolte ai suoi fedelissimi, per rassicurare sulle sue condizioni e per ribadire la sua determinazione a “tornare in pista”.

Da cinque giorni il leader di Forza Italia, 84 anni il 29 settembre, è nella struttura ospedaliera del capoluogo lombardo con la diagnosi di polmonite bilaterale Sars-Cov-2 da Coronavirus.

Silvio Berlusconi al San Raffaele: “Tra i primi 5 per forza del virus”

Silvio Berlusconi

La prima chiamata fatta da Berlusconi è stata per dare la carica e dire ai suoi. L’ex premier, infatti, si è collegato questa sera con la presidente del gruppo parlamentare di Forza Italia a Palazzo Madama, Anna Maria Bernini, durante la riunione dei senatori azzurri.


Leggi anche: Rocco Casalino ricoverato nello stesso ospedale di Berlusconi, perché?

“Sto lottando per uscire da questa infernale malattia, è molto brutta. Qui al San Raffaele hanno fatto migliaia di esami e io sono risultato tra i primi cinque per forza del virus. Ce la sto mettendo tutta e spero proprio di farcela e di riuscire a tornare in pista”.

Ha aggiunto:

“Nonostante la carica virale record mi sto riprendendo. Voglio fare campagna elettorale l’ultima settimana perché temo l’astensione e perché dobbiamo sconfiggere un governo di incapaci”.

Silvio Berlusconi sull’astensionismo: cita Platone

BERLUSCONI-261880

Il leader di Forza Italia ha rassicurato sulle sue condizioni di salute, ragionando con i suoi sulla necessità di presentare un programma articolato di riforme che pungoli il governo sul Recovery Fund.

E, con riferimento all’astensionismo, ha citato Platone e il suo appello agli ateniesi:

“Chi non va a votare è colpevole se poi al governo arrivano degli incapaci e degli irresponsabili…”.

Successivamente Berlusconi è intervenuto telefonicamente a un comizio in Valle d’Aosta per fare gli auguri ai candidati di Forza Italia in corsa alle prossime elezioni.

Nel frattempo, il professor Alberto Zangrillo, responsabile della terapia intensiva generale e cardiovascolare dell’ospedale San Raffaele (medico curante anche di Flavio Briatore) aveva rassicurato sul quadro clinico di Berlusconi definendolo in “costante evoluzione favorevole” e sottolineando che “tutti i parametri clinici ed ematochimici monitorati sono rassicuranti”.


Potrebbe interessarti: Silvio Berlusconi dimesso: “La prova più pericolosa della mia vita”

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica