Stati Uniti: il Kansas favorevole al diritto di aborto

Rachele Luttazi
  • Attivista per le pari opportunità ed esperta in gender gap
03/08/2022

La decisione della Corte Suprema di ribaltare la sentenza “Roe v. Wade”, che garantiva il diritto all’aborto a livello federale, ha portato diversi stati americani a rendere illegale l’aborto. Tuttavia, una speranza si riaccende grazie agli elettori e le elettrici del Kansas, che hanno votato per la conservazione dei diritti all’aborto.

Stati Uniti: il Kansas favorevole al diritto di aborto

A più di un mese dalla decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti di abolire il diritto all’aborto a livello federale, nello stato americano del Kansas gli elettori e le elettrici hanno deciso tramite referendum di conservare il diritto all’aborto nella costituzione dello stato.

Si tratta di un’importantissima decisione per gli Stati Uniti, soprattutto perché il Kansas è uno stato conservatore ed è la prima volta che le persone sono state chiamate a esprimersi sulla questione tramite referendum.

USA: il Kansas vota per mantenere il diritto all’aborto

Stati Uniti: il Kansas favorevole al diritto di aborto

Dopo il 24 giugno, giorno in cui la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato la sentenza del 1973 conosciuta come “Roe v. Wade”, che garantiva il diritto all’aborto a livello federale, il Kansas ha chiamato i propri cittadini a votare sulla questione tramite referendum, e diversamente da quanto ci si attendesse, gli elettori e le elettrici di uno degli stati americani più conservatori hanno votato per la conservazione dei diritti all’aborto.

Oltre il 60 per cento delle persone che hanno votato hanno deciso di continuare a garantire il diritto di aborto, votando no contro l’emendamento proposto, che chiedeva di eliminare dalla Costituzione statale il diritto all’interruzione della gravidanza previsto dal 2019 grazie a una sentenza.

Per ora si tratta di dati provenienti dalle prime proiezioni sugli esiti del referendum, mentre i risultati definitivi si avranno tra circa una settimana.

Negli Stati Uniti, sono dieci gli stati che prevedono il diritto all’aborto nelle loro costituzioni statali, compreso il Kansas. Per eliminare questo diritto, si deve seguire un processo che prevede un referendum e poi l’approvazione di nuove leggi. Il Kansas non è dunque l’unico stato in cui il futuro dell’aborto è deciso tramite un voto. Altre votazioni simili sono previste nei prossimi mesi in California, Michigan o Vermont.