Stefania Orlando paladina di uguaglianza sostiene Malika

12/04/2021

Stefania Orlando sostiene Malika, giovane di Castelfiorentino che ha subito un grave episodio di omofobia da parte della propria famiglia. L’ex gieffina interviene dai suoi profili social per promuovere la raccolta fondi in sostegno della ragazza e si schiera a favore del DDL Zan.

stefania orlando sesso-2

In questi giorni ha destato molto scalpore la storia di Malika, una ragazza di Castelfiorentino cacciata di casa dai propri genitori soltanto perché omosessuale.

Stefania Orlando, da sempre molto attiva nella battaglia a favore dei diritti della comunità LGBTQ+, ha commentato la vicenda di Malika nelle proprie Instagram stories, dove ha anche postato il link per la raccolta fondi volta a dare un posto dove stare alla giovane vittima di omofobia da parte della propria famiglia.

Inoltre, si schiera in favore del disegno di legge Zan, che introdurrebbe il reato di omotransfobia, così da poter tutelare le vittime di odio come Malika.


Leggi anche: GF Vip, Stefania Orlando in lacrime riabbraccia Simone e Margot

Il sostegno di Stefania Orlando a Malika

18:15 – Stefania Orlando difende Malika e supporta il DDL Zan

Malika è una ragazza di Castelfiorentino che è stata cacciata di casa dai genitori per non aver fatto niente, ma solo perché omosessuale. La ragazza è stata orrendamente insultata e minacciata dalla famiglia, con la promessa che se fosse tornata a casa sarebbe stata uccisa.

Malika ha sporto denuncia contro i genitori da ormai tre mesi, ma poco o niente è cambiato, non ha neanche avuto modo di poter recuperare i propri effetti personali.

A tal proposito, questa mattina Stefania Orlando è intervenuta dalle proprie Instagram stories in difesa della ragazza:

“Ciao ragazze, ciao ragazzi, oggi volevo parlarvi di Malika, la ragazza di Castelfiorentino che è stata cacciata da casa perché ha fatto coming out. La reazione della famiglia è stata orribile, tanto da spingere Malika a denunciare la sua stessa famiglia per le minacce subite dal fratello e per le parole pesanti della mamma che addirittura è arrivata a dire che vorrebbe vederla morta soltanto perché ama un’altra donna.
Vorrei dire alla mamma di Malika che omosessuali si nasce, è una cosa naturale, non è una scelta; una scelta invece potrebbe essere quella di essere una buona madre. Non è naturale non amare una figlia.
Ecco, in questo caso vediamo che a volte l’omofobia parte proprio dalla famiglia stessa, e questo è ancora più triste.”


Potrebbe interessarti: GF Vip, Zorzi litiga con la Orlando: “Sei psicopatica”

Stefania Orlando promuove la raccolta fondi per Malika e si schiera a favore del DDL Zan

stefaniaorlando

Ma Stefania Orlando non si limita a dimostrare il proprio sostegno a Malika: nelle sue stories lascia anche il link per la raccolta fondi volta a trovare una sistemazione per la ragazza, che attualmente si trova senza casa e senza i propri effetti personali:

Malika adesso è senza casa, ha bisogno di aiuto, quindi adesso vi metto qui nello swipe-up il link dove raggiungerla e dove possiamo aiutarla tutti quanti. Forza Malika.”

Stefania Orlando aggiunge anche un’altra storia in cui si schiera dalla parte del DDL Zan, e sottolinea l’importanza dell’introduzione di una legge che tuteli le vittime di odio, con un link che rimanda ad un articolo in cui viene spiegato approfonditamente il contenuto di questo disegno di legge volto proprio a introdurre in Italia il reato di omotransfobia.

 

Giulia Marinangeli
Suggerisci una modifica