Striscia la Notizia: “La verità sul caso Ambra”

Con il titolo sopracitato, ieri sera Striscia ha mandato in onda un servizio che già ha riacceso chiacchiere e polemiche. Ovviamente intenti a dimostrare la loro versione dei fatti come veritiera, dal Tg satirico non hanno “lasciato passare” assolutamente niente di quel che è stato un vero boom di polemiche dopo la consegna del Tapiro d’Oro ad Ambra Angiolini.

ambra staff

Il servizio di ieri di Striscia la Notizia ha già riacceso le polemiche creatosi qualche tempo fa. Un caso in realtà recente e molto discusso, che ha visto l’intervento (assai critico) di molti personaggi (che poco avevano a che fare tanto con Striscia quanto con Ambra).

“La verità sul caso Ambra”, andato in onda ieri sera, rappresenta un modo, da parte del programma firmato Antonio Ricci, di fare chiarezza e svelare svariati retroscena su un caso che ha portato molti problemi a Striscia.

Ieri sera, all’esordio dei nuovi conduttori di Striscia la Notizia, Friscia e Lipari, è stato ripescato l’argomento generatore, ultimamente, di un gran trambusto. Con chiarezza e trasparenza, ogni punto a sfavore del programma è stato analizzato e apparentemente “smentito”.


Leggi anche: Striscia la notizia: addio a Ficarra e Picone

Tapiro ad Ambra Angiolini: accuse infondate?

Ambra-Angiolini-Political24

Staffelli, ha consegnato un Tapiro ad Ambra Angiolini. Il motivo? La fine della storia tra l’attrice e Massimiliano Allegri. Successivamente, critiche a non finire per la scelta di “attapirare” la donna per un motivo tanto futile e, tra l’altro, offensivo, come ha sostenuto anche la ministra Bonetti:

La spettacolarizzazione di un evento privato e doloroso non deve mai essere fatta e non penso che occorra aprire un dibattito pubblico, ma certamente si è scelto di andare dalla donna e non dall’uomo.

Sulla stessa onda della Bonetti anche Jolanda Renga (la figlia di Ambra) era intervenuta, con una successiva grande risonanza. Allora ieri da Striscia hanno innanzitutto chiarito che il tanto osannato “agguato” non sia minimamente tale. A proposito della discriminazione di genere, il servizio di ieri ha sottolineato come per lo stesso, identico motivo il Tapiro è finito nelle mani di svariati uomini (Stefano De Martino, Riccardo Scamarcio, Borriello…).

Non solo, ma come non notare la crescita di follower sui social dell’attrice? Allora, attraverso un comunicato stampa, Striscia la Notizia ha fatto emergere delle strane dinamiche dietro ad Ambra e alla sua agenzia:

Ambra è rappresentata da un’agenzia che si chiama Notoria Lab, sempre attenta che i loro clienti abbiano il massimo della notorietà possibile. Secondo alcune fonti, il post in difesa della mamma tradita della figlia Jolanda apparso su Instagram poco dopo la consegna del Tapiro, con tanto di foto, sarebbe stato architettato proprio nella sede di Notoria.

Non solo, un altro retroscena è stato ieri “svelato” da Striscia:


Potrebbe interessarti: Striscia la notizia, Picone Covid positivo

La cosa più grave è che tutta la polemica poteva finire il giorno dopo la consegna del Tapiro. Quando Vanessa Incontrada ha telefonato ad Ambra e si sono spiegate e chiarite. Però di questo fatto Angiolini nelle sue dirette radio e Instagram non ha mai dato notizia. Così non si sono evitate le minacce di morte arrivate ai conduttori, a Valerio Staffelli, ai loro figli.

Infine, quando contattata da Davide Maggio, l’agente ai vertici di Notoria (Graziella Lopedota) ha replicato, indignata:

Sono talmente incredula che non ho niente da dire. La verità è che io, come al solito, consiglio sempre di non parlare, di non fare e non brigare e per la prima volta sono accusata di averlo fatto io. Non so che dire! […]

La Lopedota ha anche fatto riferimento all’arrivo di Staffelli, ricordando:

Non ci ha detto il perché era lì. Ha semplicemente ripreso i tanti tapiri che io ho in ufficio. Sono davvero incredula.