Tommaso Zorzi giudice a Drag Race Italia: bocciato

Negli ultimi giorni sono state diverse le novità riguardo i programmi della prossima stagione televisiva. Anche sull’atteso Drag Race Italia, uno dei giurati fissi ha svelato qualcosa in più… anche se chi si oppone alla sua presenza al reality show.

dragraceitalia

Tommaso Zorzi può essere tanto amato quanto “odiato”, per il suo unico modo di fare e per il suo carattere. L’opinionista è molto apprezzato in certi ambiti e nel mondo televisivo, tanto che è stato scelto come uno dei giurati fissi per Drag Race Italia.

Tra l’altro, è proprio Tommaso Zorzi ad avere svelato qualche dettaglio in più sul reality che farà la sua entrata anche in Italia. Infatti, il programma è uno degli spin-off dello statunitense RuPaul’s Drag Race.

L’ex vincitore del GF Vip ha parlato di Drag Race come uno dei suoi programmi televisivi preferiti, “spoilerando” anche alcune date:


Leggi anche: GF Vip, Tommaso Zorzi: spunta un altro flirt

Io che tra una settimana mi trasferisco a Roma e sono ancora in vacanza senza aver fatto mezza valigia. Vado giù il 2 settembre e devo stare un mese per girare Drag Race che arriva in Italia ed io farò parte dei giudici ed è uno dei miei programmi televisivi preferiti ed io non vedo l’ora!

Drag Race Italia sarà in onda da novembre su Discovery+ e Real Time. Le riprese, invece, inizieranno a settembre, come ha fatto ben intuire Zorzi. Il fatto che lui sia uno dei giurati – al fianco di Chiara Francini e Priscilla – non va, però, giù a tutti. Tanto da arrivare alla raccolta firme contro Tommaso Zorzi. 

La petizione contro tommaso Zorzi come giudice a Drag Race Italia

25336A88-EFD2-4E5C-BB5F-020FF3EEA117

Tommaso Zorzi dovrebbe avere una carriera che va nella direzione giusta, almeno a quanto pare:

Ci rendiamo conto di cosa sta succedendo? E comunque non finisce con Drag Race, vi deve tremare il cul* quest’anno.

Zorzi, da queste parole – e non solo – sembra quindi molto carico ed euforico per i suoi prossimi lavori, ma… c’è chi lo vede proprio poco idoneo per rappresentare la comunità LGBTQIA in generale e specialmente al Drag Race Italia.

Tanto che, sul sito change.org, è stata creata una raccolta firma tre mesi fa, circa. L’obiettivo è quello di ricevere 2500 firme. Per ora, la petizione è a 2.429…numero  vicinissimo all’obiettivo sperato.


Potrebbe interessarti: GF Vip, Urtis nel letto di Zorzi: scherzo sgradito da Tommy

Per chi ha creato la petizione, Zorzi come giudice di Drag Race è un vero affronto alla comunità LGBTQIA e a quanto pare anche per le altre (quasi 2.500) persone che hanno firmato.