Agoaspirato per la tiroide, quando è bene farlo e info


Si tratta di un’indagine clinica accurata che consente di poter analizzare la materia che viene aspirata dalla tiroide. Solitamente da un nodulo, per poterlo poi studiare. Questo esame è volto ad individuare un eventuale tumore tiroideo, anche se questo si trova ad uno stadio molto precoce. Ma in che casi viene consigliato di effettuare l’agoaspirato per la tiroide? Innanzitutto, tale esame deve essere prescritto dall’endocrinologo che, dopo un’accurata visita, può ritenere necessario l’avvalersi del risultato dell’agoaspirato, per poter formulare una diagnosi più precisa circa l’entità della patologia e prescrivere quindi il giusto percorso terapeutico.


In generale, questa indagine clinica, si presenta come uno dei più importanti esami diagnostici in casi come la presenza di gozzo multinodulare normofunzionante e iperfunzionante o nodulo unico eutiroideo. L’agoaspirato si svolge con questa modalità: il paziente viene invitato a porsi in posizione supina, in modo tale che il collo si distenda perfettamente anche grazie all’ausilio di un cuscinetto. Una volta disinfettata bene la parte, dopo che è stata individuata la zona da aspirare –a volte si rende necessario l’ausilio dell’ecografia o comunque viene eseguita una palpazione della zona- viene inserito delicatamente l’ago che, collegato ad una siringa apposita, aspira la materia sospetta da analizzare. Solitamente, per questo tipo di esame, seppur nella descrizione potrebbe spaventare un po’, non viene reso necessario l’utilizzo dell’anestesia (il fastidio percepito dal paziente è leggero e dovuto solo all’inserimento superficiale dell’ago. Di per sé il materiale tiroideo non possiede recettori del dolore). Ovviamente, da parte sua, il paziente deve impegnarsi a rimanere fermo il più possibile durante tutta l’operazione di inserimento dell’ago e dell’aspirazione. Tutta l’operazione, in totale, ha una durata di circa un minuto. Tutto sommato, un sacrificio minimo che però si rivela di un’utilità vitale.


Leggi anche: Come curare la piorrea, info utili

Agoaspirato per la tiroide, quando è bene farlo e info

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta