Coronavirus: Clio MakeUp piange disperata

- 21/03/2020

L’influencer, incinta, ha postato un video in cui, in lacrime, raccontava della sua “fuga” dalla Grande Mela in un posto più sicuro fuori città. 

clio-make-up-jpg-1200×0-crop-q85


«Sono più serena, sento che la mia famiglia qui è al sicuro». Questo il messaggio di ringraziamento ai suoi follower (oltre 2,8 milioni su Instagram) da parte di Clio Zammatteo, conosciuta in tv e sui social come Clio MakeUp.

Clio MakeUp ed emergenza Coronavirus: seconda bimba in arrivo

coronavirus-clio-make-up.jpg-1-min

In un video precedente, la truccatrice e blogger originaria di Belluno, in lacrime, aveva spiegato di essere scappata da una New York in tilt nel bel mezzo dell’emergenza Coronavirus. Clio, incinta per la seconda volta, era rimasta comprensibilmente spaventata dalle code chilometriche delle persone in attesa di comprare un’arma.

Clio MakeUp Grace Joy in arrivo Schermata-2020-03-01-alle-21.33.47-copia


Leggi anche: Coronavirus: Chiambretti contagiato è ricoverato, Zanicchi disperata

La Zammatteo e il marito, Claudio Midolo, hanno già una bambina, Grace, di quasi 2 anni e mezzo. Presto arriverà tra loro un’altra femminuccia, che si chiamerà Joy. L’influencer veneta vive da tempo negli Stati Uniti, salvo brevi rientri in Italia. Ha proseguito: «Ora ci stiamo preparando per il parto e cerco di essere più serena, grazie veramente, siete stati fantastici».

Clio: paura per la reazione degli americani più che per il virus

clio-makeup-coronavirus-1 (1)

Ma cosa aveva detto nel primo filmato Clio, visibilmente scossa? La Zammatteo aveva esordito così: «Come potete vedere dallo sfondo alle mie spalle, non sono più a New York. L’altro ieri sera abbiamo avuto un momento in cui ci siamo sentiti un po’ persi io e Claudio, per la situazione. New York non era più una città da considerarsi sicura per noi, nelle mie condizioni soprattutto».

Ha proseguito Clio MakeUp: «Quando inizi a vedere che la gente anziché comprare la carta igienica inizia a comprare armi, facendo le file fuori dai negozi, quando pensi al livello di povertà che c’è nella città, purtroppo, quando inizi a pensare che non è mai successa una cosa del genere, quando capisci che il popolo americano non è per niente uguale a quello italiano, abbiamo iniziato ad avere paura più che del virus, della reazione della gente e di quello che poteva succedere attorno a noi, non ci siamo sentiti sicuri con una bambina piccola e una in arrivo».

ClioMakeUp Grace Giuliana

Ha quindi spiegato Zammatteo, con la voce rotta e gli occhi pieni di lacrime: «Abbiamo deciso di venire dalla nostra seconda famiglia qui in America, da Giuliana (dovrebbe trattarsi di Giuliana Arcarese, anche lei truccatrice e blogger siciliana, nota sul web come MakeUp Delight, e che a sua volta vive in America, fuori dalla Grande Mela, ndr). Le grandi città non sono sicure in questo momento in America. Non so cosa accadrà con il parto imminente: qua non ho neanche il dottore. Però almeno mi sento sicura e la famiglia viene prima di tutto. Come si dice in Italia: andrà tutto bene».

Real Time-CLIOPOPUP-35

Sentendosi più al sicuro lontano dal caos di New York, tra gli affetti che la fanno sentire protetta, e confortata dall’ondata di affetto da parte dei suoi follower, Clio ora sta meglio e si prepara al parto. Sta per partire, inoltre, il suo nuovo programma in cui ci svela i suoi piccoli segreti per poter sentirsi belle ogni giorno: ClioPopUp, in anteprima su Dplay Plus dal 21 marzo e successivamente in onda dal 28 marzo ogni sabato alle 13.50 su Real Time.

Tiros
  • Scrittore e Blogger

Commenti: Vedi tutto