Dengue Malattia Ronaldo, cos’è e come si cura


E’ risuonata la notizia proprio in queste ore, Ronaldo, l’ex calciatore di Milan ed Inter, è stato colpito da una malattia tropicale che porta il nome di Dengue. Cerchiamo però di capire meglio di cosa si tratta e a quali rischi si va incontro contraendo il virus.
La dengue è una malattia febbrile provocata dalla puntura di una zanzara, la Aedes Aegypti, insetto che si riproduce in pozze d’acqua e che è capace di trasmettere il virus dopo 8-10 giorni di incubazione. Questa malattia è presente in tutti i paesi tropicali, soprattutto nelle aree dell’Asia, dell’Africa, dei paesi del Mar Mediterraneo dell’est e della costa Ovest del Pacifico.
Ad oggi sono circa 50 milioni i casi di dengue che si registrano all’anno ed il 2,5% dei colpiti arriva addirittura a morire.
La dengue ha due diverse modalità di manifestazione: la febbrile classica e quella emorragica.
La dengue classica ha caratteristiche molto simili a malattie come faringite e rinite o a comuni attacchi di tosse e sintomi gastrointestinali. Può essere in sostanza scambiata per una classica influenza. Compare in aggiunta di cefalea, debolezza, febbre elevata, nausea. La Dengue non è trasmissibile.
La versione emorragica invece è potenzialmente letale. I sintomi sono febbre alta che può arrivare anche ai 41 gradi causando molto spesso convulsioni febbrili. Dopo 4 giorni compaiono poi astenia, sudorazione, tachicardia e tachipnea, ipotensione e fenomeni emorragici.
Il fegato può ingrossarsi e può sussistere un collasso cardiocircolatorio. La dengue emorragica può portare alla morte anche in 48 ore.
Per quanto riguarda il trattamento, ancora non esiste una profilassi medica generica, è importante però riuscire a tenere bassa la febbre con medicinali preposti come paracetamolo o salicilati.
Tornado a Ronaldo, si tratta di dengue classica, dunque l’ex calciatore non è a rischio di vita.

 

Ronaldo-Ospedale


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta