Endometriosi: sintomi, cos’è e come si cura


Parliamo di una malattia che può colpire le donne in età fertile a partire dall’adolescenza. Spesso è sottovalutata: solo poche tra coloro che ne soffre sa di esserne affetta. Conoscerla è il primo passo del percorso terapeutico.

Woman rubbing aching stomach


Una malattia devastante, che causa molti limiti, fisici e psichici, a chi ne soffre.

Parliamo di endometriosi, spiegata attraverso le spiegazioni e i dati forniti dal Ministero della Salute.

Sintomi dell’endometriosi nelle donne in età fertile

depositphotos-340781092-stock-video-frustrated-girl-suffering-stomach-ache

L’endometriosi può colpire le donne in età fertile a partire dall’adolescenza. Si verifica quando un tessuto simile all’endometrio (che riveste la superficie interna dell’utero) si forma e cresce in una zona diversa dalla normale sede dell’utero (come ad esempio le ovaie, il peritoneo, i legamenti uterosacrali e il setto retto-vaginale).
Tali formazioni possono provocare dolore, infiammazioni, aderenze, cisti, noduli e altri fastidi.


Leggi anche: Endometriosi sintomi cause e cure

Le donne che soffrono di endometriosi riferiscono dolore mestruale, dolore durante i rapporti sessuali, dolore alla minzione e alla defecazione, a volte accompagnato dalla comparsa di sangue nelle urine o nelle feci. Il dolore può essere cronico e persistente, ma generalmente i sintomi si aggravano durante il periodo mestruale. L’endometriosi può diventare invalidante dal punto di vista fisico e psichico e può incidere sulla qualità di vita con ripercussioni a livello sociale e personale. L’infertilità può insorgere nel 30-40% dei casi.

Tre milioni di donne in Italia soffrono di endometriosi

blonde-woman-having-bellyache-23-2148221834

Nel mondo circa 150 milioni di donne in età fertile soffrono di endometriosi. In Italia ne è affetto il 10-15% del target femminile in età riproduttiva. Le donne del nostro Paese con diagnosi conclamata sono almeno 3 milioni, con un picco tra quelle dai 25 ai 35 anni, ma la patologia può comparire anche in fasce d’età più basse.

Fin dalla più giovane età occorre sapere che i dolori mestruali e durante i rapporti non sono normali e che non devono essere taciuti. Le donne che hanno la madre o una sorella affette da endometriosi hanno un rischio di svilupparla sette volte maggiore.

A chi rivolgersi? I medici di medicina generale e i ginecologi operanti sul territorio sono le figure strategiche per una pronta diagnosi e un trattamento in grado di migliorare la qualità di vita e prevenire l’infertilità.

L’endometriosi non è solo un problema privato delle donne che ne sono affette. Per congedi di malattia si spendono 30 miliardi di euro in Europa e 4 miliardi in Italia. La spesa annua di farmaci per curare l’endometriosi in Italia è di 128 milioni di euro. La malattia è inserita nell’elenco delle patologie croniche e invalidanti, negli stadi clinici più avanzati (“moderato o III grado” e “grave o IV grado”): a queste pazienti viene riconosciuto il diritto a usufruire in esenzione di alcune prestazioni specialistiche di controllo.

Commenti: Vedi tutto