I danni dell’alcol


danni alcol


I danni provocati dall’alcol sono talmente tanti che se solo ci si rendesse conto di quanti e quali rischi questo comporta, il numero dei bevitori scenderebbe drasticamente.

L’alcol, il cui nome corretto è etanolo, è la base di tutte le  bevande alcoliche, in particolare i superalcolici, che spesso arrivano a concentrazioni talmente elevate, da bruciare il cavo orale quando si beve.

Il problema è che non tutti sono a conoscenza dei meccanismi che regolano l’assimilazione dell’alcol da parte dell’organismo e quindi la maggior parte delle persone che fa abuso di alcol non si rende conto appieno del problema.


Leggi anche: Danni causati dall alcol

L’alcol viene assorbito molto rapidamente e quasi totalmente, tanto che già dopo qualche minuto comincia ad  essere presente in circolo, soprattutto nel cervello, che comincia a risentire dei suoi effetti in breve tempo.

Si potrebbe addirittura dire che un bevitore ha nel cervello più alcol che sangue, e questo spiega i tanti incidenti  e i tanti morti che  il guidare in stato di ebrezza provoca.

danni alcol

L’assorbimento dell’alcol da parte dell’organismo è rapidissimo, tanto che già dopo 5 minuti è possibile riscontrarlo nel sangue e raggiunge la sua massima concentrazione in un tempo variabile dai 20 minuti alle 2 ore.

Il 90-95% dell’alcol ingerito, viene elaborato e degradato dal fegato ed è quindi di tutta evidenza che è il primo organo a risentire dei suoi  effetti negativi.

Del resto, una delle principali conseguenze legate all’alcolismo è proprio il danno epatico che si concretizza in una cirrosi epatica con una certa frequenza.

Maggiore è la concentrazione di alcol nella bevanda che si assume, più rapido è il suo assorbimento e quindi ne consegue che un superalcolico fa molti più danni di quanto ne possa fare il vino.

alcol

La presenza di cibo nello stomaco rallenta l’assorbimento dell’alcol, per cui bere durante i pasti ha un effetto ridotto rispetto a quando si beve a digiuno.

Le persone in sovrappeso, grazie ad una certa distribuzione dei tessuti adiposi, hanno una maggiore resistenza all’alcol, dal momento che le sostanza grasse ne rallentano notevolmente l’assorbimento.

Cosa da evitare assolutamente è assumere alcol contemporaneamente a sostanze stupefacenti o a farmaci dato che è la cosa peggiore che si possa fare, perché gli effetti vengono amplificati.

I primi distretti corporei ad essere interessati dall’assunzione e quindi dall’assorbimento dell’alcol sono il sistema nervoso, il fegato, i reni e il cuore, con tutti i danni e le conseguenze che ne derivano.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta