Resistenza agli antibiotici


resistenza antibiotici


La resistenza agli antibiotici è in continuo aumento e sempre più frequenti sono i casi di batteri che riescono a superare indenni l’attacco del farmaco d’elezione.

La causa principale di questo serio problema va ricercata nel dissennato utilizzo degli antibiotici.

Tuttavia, una delle cause più importanti è sicuramente l’utilizzo massiccio degli antibiotici negli allevamenti di bestiame, in articolare di pollame, dove questi farmaci non vengono usati per combattere una infezione, bensì sempre più spesso a scopo preventivo, e questo contribuisce in maniera più che significativa ad aumentare la resistenza dei batteri agli antibiotici.

antibiotici polli

Ma sarebbe eccessivamente semplicistico pensare che la colpa sia solo degli allevatori, del resto scaricare la colpa sugli altri è una delle pratiche che ci riesce meglio, mentre siamo tutti responsabili, chi più chi meno.


Leggi anche: Torta agli agrumi

Si ha ormai l’abitudine di assumere un antibiotico alla stregua di un qualunque altro farmaco di automedicazione, e non ci si rende conto che così non si fa altro che contribuire a creare una schiera di nemici sempre più agguerriti e invincibili.

I furbi, in tutta questa storia, sono i batteri, che riescono ad adeguarsi e a modificare i loro meccanismi di difesa, in modo da riuscire a sopravvivere.

Un po’ come facciamo noi, che combattiamo per la nostra vita, con la differenza che noi abbiamo dei comportamenti stupidi, e diamo al nemico degli enormi vantaggi.

Bisognerebbe seguire delle semplici regole, e cercare di fare ciascuno la propria parte, ed evitare quindi di far precipitare ulteriormente la situazione.

resistenza antibiotici 2

Assumere antibiotici solo dietro prescrizione medica, seguendo scrupolosamente la posologia e terminando sempre la cura, senza sospensioni.

Non assumere antibiotici prescritti ad altri e, tanto meno, farseli consigliare da parenti e amici.

Non conservare quelli avanzati per un successivo utilizzo.

Si potrebbe essere tentati di assumerli di testa propria.

Solo nel 5-15% dei casi il mal di gola è supportato da batteri, quindi non assumere antibiotici senza prescrizione medica.

E’ noto che per l’influenza sono del tutto inutili, ma  è sempre meglio puntualizzarlo.

camalkan
  • Scrittore e Blogger

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta