River Rock Colorado: come opera un’azienda attiva nel settore della cannabis medica


Il Colorado è uno degli stati degli USA nei quali l’uso medico della cannabis è consentito, e ciò costituisce un vero e proprio business. Il guadagno è dovuto alla tassazione relativa alla vendita della cannabis a scopi terapeutici, che rappresenta per il Colorado un cospicuo rientro economico, vista l’attuale enorme richiesta da parte di pazienti interessati a curarsi con questo metodo alternativo.


Per usufruire dei benefici della cannabis medica, i pazienti utilizzano strumenti come i vaporizzatori per uso medicinale, i quali eliminano gli effetti di tossicità dovuti alla combustione della sostanza.

Il sistema della marijuana medica in Colorado è molto efficiente ed è legato al Colorado Medical Marijuana Registry, l’archivio telematico che funge da osservatorio delle persone che fanno uso legale di cannabis medica nello stato. Può usufruire dei trattamenti solo chi è in possesso di una speciale tessera magnetica, ottenuta solo dopo visita medica, che impedisce gli usi illeciti o quelli per scopi differenti da quello curativo.

Ma come funziona il sistema economico legato alla cannabis terapeutica in Colorado?

L’elemento principale del sistema, oltre ovviamente ai pazienti, sono i dispensari medici autorizzati a vendere la marijuana, che in Colorado sono vere e proprie aziende.

La River Rock Colorado, con sede a Denver, conta più di 70 dipendenti, coinvolti in mansioni che vanno dalla consulenza legale a quella sanitaria, passando ovviamente per gli aspetti prettamente commerciali del business della marijuana terapeutica.

Introiti a parte, il primo obiettivo che si pone l’azienda è quello di curare i suoi pazienti, i quali sono affetti da moltissime patologie, spesso anche gravi e allo stadio terminale.

Alla River Rock Colorado viene somministrata marijuana medica a persone colpite da malattie quali quelle degenerative delle ossa, sclerosi multipla, gotta, disturbi generici del sistema immunitario,fibromialgia, neuropatia e molte altre. I trattamenti sono accuratamente documentati effettuando continue indagini sui pazienti e lavorando in sinergia con i loro medici curanti, per ottenere risultati più efficaci. La River Rock Colorado è specializzata nella coltivazione di molteplici qualità di semi, ed è inoltre dotata di un reparto di genetica conosciuto in tutto il mondo, coordinato dal famoso genetista Scott Reach.

Oltre ai prodotti legati alla coltivazione della cannabis, l’azienda è specializzata in infusi, the, oli, bagnoschiuma che contengono i principi attivi della cannabis ossia il THC, il CBD e l’OG, contenuti in dosi rilevanti proprio per favorire il loro potere curativo.

Dato che in Italia l’uso terapeutico della cannabis non è ancora pienamente consentito, nonostante  certe regioni (come Toscana, Puglia, Veneto e Friuli Venezia Giulia) abbiano approvato leggi a favore dell’utilizzo di preparati medici a base di marijuana, è interessante comprendere meglio realtà come quella del Colorado proprio per capire quali vantaggi potrebbero comportare. Così come è utile e stimolante documentarsi sulla storia della cannabis medica, per capire quanto essa sia lunga e affascinante.

Marijuana


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta