Sesso e Intelligenza: rapporti inversamente proporzionali


Il sesso e l’intelligenza, nonché le capacità cognitive e mnemoniche, sarebbero interrelati a doppia mandata, ma inversamente proporzionali in taluni casi.

sesso


Partendo da uno studio effettuato nel Maryland (Università), appare chiaro che i ratti di mezza età con attività sessuale impegnata mostrano netti miglioramenti nella funzione cognitiva e in quella più specificatamente ippocampale.

Alcuni ricercatori della Konkuk University di Seoul hanno dimostrato come la vita sessuale attiva contrasti i deficit di memoria, oltre a far calare di gran lunga gli stati di stress durante la vita di ogni giorno, anche in quella più specificatamente “familiare e di coppia”, afferma l’esperta psicologa di Tivoli.

In particolare, dalla Corea affermano che

L’interazione sessuale potrebbe essere utile per il buffering ippocampale migliorando le prestazioni mentali ed aumentando la neurogenesi nell’ippocampo, dove si formano i ricordi a lungo termine.

amore-sesso

Esisterebbe una netta prevalenza delle capacità cognitive e mnemoniche negli individui che hanno un’attività sessuale costante, che inoltre contribuirebbe a ridurre gli attriti che l’individuo amplifica nella vita di coppia creando connessioni altrimenti non riconoscibili, se non con l’intervento di una psicoterapia (Psicologo Tivoli).


Leggi anche: Amici: Stash svela il sesso del suo bambino con una canzone

Al contrario, l’intelligenza, le capacità cognitive e l’applicazione negli studi (specie in età adolescenziale) sarebbero un fattore determinante all’inverso: ossia, i giovani che hanno capacità intellettuali sopra la norma, avrebbero maggiori difficoltà ad approcciare verso il sesso e verso una naturale attività sessuale, allontanandola nel tempo.

Dunque, sembrerebbero essere state tracciate due valutazioni ben distinte: ossia, il sesso sarebbe una spinta propulsiva sia per le capacità cognitive, intellettuali che per quelle legate strettamente alla memoria, mentre, l’intelligenza e l’applicazione, doti che elevano l’individuo a livello scolastico e sociale, allontanerebbero l’esordio sessuale negli adolescenti con tali peculiarità spiccate.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta