Smemorato? Segno di grande intelligenza


Lo spiega uno studio di due esperti dell’Università di Toronto. Se si tende a dimenticare dettagli che sono di poco conto, si ha più spazio e tempo a livello mentale per le decisioni importanti. 

Brain


Avete il vizio di dimenticarvi delle cose, quelle meno importanti? Se si tratta di dettagli piccoli e poco significativi, non preoccupatevi. Anzi. Vuol dire che, per gli scienziati, siete dotati di grande intelligenza.

Da uno studio condotto dall’Università di Toronto è emerso che avere una memoria forte è una risorsa sopravvalutata e ricordare tutti i dettagli di ciò che accade rende più difficile prendere decisioni importanti.

Memoria di ferro? Sopravvalutata

Memory,

La smemoratezza sarebbe dunque il sistema usato dal nostro cervello per conservare solo le informazioni più preziose, dimenticando quelle meno importanti, per fare spazio solo alle cose essenziali.

Secondo Paul Frankland e Blake Richards, ricercatori dell’Università di Toronto, errori cerebrali del genere, quando sono di poco conto, sono del tutto normali. In certi casi, succede che i vecchi ricordi siano “sovrascritti” nel cervello da nuovi ricordi.


Leggi anche: Sesso e Intelligenza: rapporti inversamente proporzionali

I ricercatori hanno sottolineato che è molto più utile per il cervello memorizzare tutto su una scala più ampia, lasciando dietro di sé piccoli fatti piuttosto che memorizzare tutti i dettagli.

Brain,

Ha affermato il professor Richards:

“È importante che il cervello dimentichi i dettagli irrilevanti e si concentri sulle cose che lo aiuteranno a prendere decisioni nel mondo reale”.

Lo studioso ha spiegato che il vero scopo della memoria è l’ottimizzazione del processo decisionale.

Il cervello arriva a raggiungere un simile obiettivo filtrando i dettagli irrilevanti e aggrappandosi a ciò che contribuirà a decisioni intelligenti nel mondo reale.

La “cattiva memoria” sarebbe dunque un meccanismo del cervello funzionale a creare spazio, in breve tempo, per informazioni pertinenti. Il tentativo di fissare nella testa informazioni banali farebbe perdere energie e risorse in fin dei conti inutilmente.

Ricordare meno, decidere meglio

Decision

I fatti non vengono percepiti dal cervello come tali. Il cervello pone attenzione sulla creazione di un quadro generale degli eventi o di una versione semplificata di determinate informazioni, che potrebbe servire come mezzo per prendere decisioni migliori in seguito.

I ricordi vanno direttamente all’ippocampo nel cervello e cancellano i dati meno rilevanti per concentrarsi su quello nuovo che conta di più. È il modo in cui le persone prendono decisioni sempre più sagge.

Ha aggiunto Richards:

“Non vuoi scordare tutto quello che sai, ovviamente, ma se stai dimenticando molto più del solito, questo potrebbe essere motivo di preoccupazione. Tuttavia, se tendi a dimenticare i dettagli occasionali, ciò è probabilmente un segno che il tuo sistema di memoria è perfettamente sano e fa esattamente quello che dovrebbe fare”.


Potrebbe interessarti: Anticipazioni Beautiful 15 settembre 2020: Hope vede l’interruzione di Phoebe come un segno

Commenti: Vedi tutto