Virus in Cina: il contagio umano è arrivato


Il virus cinese simile alla Sars può essere contagiato da uomo a uomo: allarme per le morti anche in Australia e Giappone

273EB6D3-D8BA-4BBA-8458-7946B4446CDC


E’ l’allarme più discusso del momento e, se tutto ciò che viene anticipato fosse confermato, potrebbe essere una vera crisi mondiale storica.

Stiamo parlando del nuovo Virus Cinese che, secondo le prime stime, ha già causato la morte di sei persone in Cina: il virus sembra essere molto sirmile alla famigerata Sars, virus che sembra essersi manifestato per la prima volta nella città cinese di Wuhan, nell’Hubei il 24 dicembre 2019

Le persone fino ad oggi colpite dal virus sarebbero 291, di cui la maggior parte a Wuhan, 15 delle quali coinvolgerebbero membri dello staff ospedaliero della città (uno in condizioni gravissime).


Leggi anche: Il Coronavirus è arrivato in Italia

Il problema si è reso ancor più grande quando il virus è stato rilevato anche fuori dalla Cina: i paesi dove il virus ha fatto la sua comparsa sono stati Giappone, Thailandia, Korea del Sud ma sopratutto Australia.

Da dove nasce il nuovo Virus mortale cinese?

 

Il focolaio di polmonite, a quando dicono gli esperti, potrebbe essere causato da un coronavirus, un microorganismo della famiglia che ha causato epidemie terribili come la Sars e il Mers.
L’avvenuto riconoscimento è stato possibile grazie a un team di esperti che, da un campione di fluido polmonare e non, prelevato dai pazienti contagiati.

L’esperto della commissione salute della Cina, Zhong Nanshan, ha detto
Le nostre conoscenze sul virus sono in rapida evoluzione ed è necessaria cautela sulle future previsioni

Al momento non possiamo escludere la possibilità che il virus arrivi pure nell’Unione europea o in Italia; l’importante è identificare e isolare i casi
I mercati di carne animale sono luoghi affollati in cui si hanno molteplici occasioni di contatto diretto tra uomo e animale infetto (vivo o morto che sia)

il contagio da uomo a uomo è arrivato, e con Lui anche le probabilita di una diffusione rapida e pericolosa.

Commenti: Vedi tutto