Cellulite

Cos’è la cellulite ed in quali tipi e stadi possiamo ritrovarci? Come curare la cellulite?  Cause, tipi, prevenzione e rimedi anti-cellulite?

La cellulite o meglio la pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica è un inestetismo che identifica un’alterazione del tessuto sottocutaneo.

Nelle caratteristiche principali della cellulite possiamo trovare una ritenzione idrica anormale oppure una stasi dei liquidi all’interno degli spazi intercellulari.

A causa di questa anomalie delle cellule sottocutanee il delicato equilibrio del sistema linfatico viene alterato compromettendo in questo modo il normale flusso del sangue e provocando una ritenzione dei tessuti.

Cellulite tre fasi di crescita

  1. Edematosa: questo tipo di cellulite crea un eccesso di liquidi nello strato. Solitamente si manifesta intorno agli arti inferiori e superiori
  2. Fibrosa: indurisce la pelle dove presente, formando dei noduli di piccole dimensioni e generando la famosa “buccia d’arancia”.
  3. Sclerotica: Forma noduli di dimensioni notevoli provocando dolore e raffredda la pelle colpita.

uno strato di pelle con cellulite ed uno senza

Tipi di cellulite

Cellulite Compatta

Sono soggetti a questo tipo di cellulite le persone in ottima forma fisica con un tipo di muscolatura tonica e rigida: sulla zona delle pelle interessata appaiono delle smagliature, le zone più soggette a questo tipo di cellulite sono le ginocchia, le cosce e i glutei.

Senza ombra di dubbio la cellulite compatta è una delle forme più comuni, è estremamente dura, è aderente e non modifica la sua forma in funzione della posizione del soggetto. Di rado può causare dolore durante la palpazione, viene accompagnata quasi sempre a segni di affaticamento venoso o linfatico di ritorno degli arti inferiori.

Cellulite flaccida

Questo tipo di cellulite è solita presentarsi nei soggetti di mezza eta‘ con predisposizione alla variazione di peso. Le zone maggiormente colpite sono le cosce e le arti superiori.

Cellulite edematosa

La causa della cellulite edematosa è dovuta ad una presenza idrica: la presenza di liquido in eccesso nei glutei e nel bacino rendono le zone gonfie. La sua presenza è dovuta a una circolazione delle gambe linfatica e venosa: la difficoltà della terapia è notevole e in un primo momento risulta essere non visibile e quindi scoraggiante.

Abbinata alla terapia deve essere attivata una serie di esercizi fisici importantissimi per la buona riuscita del trattamento.

cellulite fondoschiena

Cause della cellulite

La cellulite può dipendere da diversi fattori:

  • microcircolo alterato;
  • fattori genetici (fattori primari non dipendenti da noi);
  • andamento della nostra vita (fattori secondari dovuti a patologie o farmaci assunti);
  • stile di vita (alimentazione, vita sedentaria..).

ANTI_CELLULITE

Fattori primari

Alcune caratteristiche genetiche sono sfavorevoli per chi non vuol soffrire di cellulite: ad esempio essere una donna bianca è fattore che facilita l’accumulo di chili nella sezione dai fianchi fino ad arrivare alle ginocchia, potendo così soffrire di una ritenzione idrica e circolatoria. Altro fattore contro il quale si può far gran poco e la componente dell’ereditarietà.

Il problema inizia solitamente nel periodo dell’adolescenza, tempo in cui gli ormoni arrivano a livelli molto elevati.

combattere la cellulite

Fattori secondari

Due gli aspetti principali dei fattori secondari: il ciclo mestruale, che accentua durante il periodo pre ciclo l’effetto buccia d’arancia e durante la gravidanza, in questo periodo il valore degli estrogeni ormoni femminili aumentano comportando sia fattori negativi (liquidi ristagnati e circolazione sanguigna in aggravamento) che positivi (maggior appetito e miglioramento dell’umore).

Di solito, subito dopo la menopausa, la cellulite tende e diminuire salvo ciclo ormonale aggiuntivo.

Fattori aggravanti

Un tipo di vita sedentaria o una perdita di peso eccessivamente rapida, comportano un cedimento della struttura muscolare che va a peggiorare la situazione estetica della cellulite.

Un’alimentazione ricca di calorie, grassi e di sale, comporta un aumento non naturale dell’adipe localizzato e una ritenzione idrica negativa.

Un’ impostazione sbagliata della postura (come ad esempio le gambe accavallate o troppe ore in piedi), può favorire o aggravare la circolazione del sangue e, di riflesso, favorisce la formazione della cellulite a causa della compressione dei vasi capillari.

Altri fattori negativi possono essere:

  • abbigliamento troppo attillato
  • scarpe strette o con tacco eccessivo
  • fumo
  • stress
  • sovrappeso

mesoterapia e cellulite

Come prevenire e curare la cellulite

Nella quotidianità, è possibile prevenire e curare questo piccolo ma fastidioso problema quale la cellulite. Una buona alimentazione abbinata a un sana un’attività fisica costante, l’utilizzo di vestiti comodi e non stretti (possono causare rallentamenti della circolazione) e tacchi bassi, sono solo alcuni dei rimedi più semplici da utilizzare per prevenire la cellulite.
cellulite

Rimedi contro la cellulite

  • Praticare attività motoria renderà la vostra pelle più elastica e quindi meno soggetta alla cellulite, molto efficace l’acquagym.
  • Una cura adeguata dell’epidermide: ciò comporta ad una limitazione di agenti tossici come nicotina e alcol. Aiutare il drenaggio del corpo bevendo almeno 2 litri d’acqua al giorno acqua e consumare molta frutta e verdura.
  • Una dieta studiata sul tuo tipo di fisico aiuterà a prevenire la cellulite, senza pero’ perdere troppo peso in poco tempo.
  • Massaggio classico: questo ha un effetto di stimolazione sulla circolazione sanguigna.
  • Linfodrenaggio, è un massaggio che serve a riattivare la circolazione linfatica, sfrutta la corrente continua. Attraverso la corrente erogata viene veicolato lo smaltimento delle tossine dell’organismo.
  • Lonoforesi: macchina che basa il suo funzionamento sulla corrente elettrica continua veicolandola da un polo all’altro (da positivo a negativo) facilitando l’assorbimento delle sostanze. Viene applicata sulla porzione dove è presente l’inestetismo.
  • Presso massaggio: strumento che si sostituisce alle mani del massaggiatore, esso viene usato di norma su pazienti con cellulite e pelle rigonfia. Il suo utilizzo consiste nell’inserimento degli arti inferiori in due gambali che, ritmicamente, si gonfiano e sgonfiano agendo in questo modo sul sistema di drenaggio dei liquidi in eccesso e riattivando una corretta circolazione.
  • Ginnastica passiva: utilizzando un elettrostimolatore potrete contrarre il muscolo sotto trattamento in modo continuo e ripetuto, ottenendo così un muscolo più tonico e migliorando così l’aspetto estetico della cellulite. Questo genere di trattamento porta beneficio anche alla circolazione.
  • Mesoterapia: tipo di terapia indicata esclusivamente dal medico: essa consiste in alcune iniezioni, intradermiche e/o sottocutanee, con alcuni aghi particolari. Somministrata a piccolissime dosi diluite con alcuni farmaci (anestetici, vasodilatatori, vitamine ecc.).


Alimentazione e cellulite Cellulite

Alimentazione e cellulite

Quali cibi scegliere per una corretta alimentazione anti-cellulite. Quali sono i cibi da evitare e d...


Esercizi per eliminare la cellulite Cellulite

Esercizi per eliminare la cellulite

Quali sono gli esercizi che aiutano ad eliminare la cellulite? Consigli per gambe e glutei perfetti ...


Creme anticellulite contro la cellulite Cellulite

Creme anticellulite contro la cellulite

Le creme anti-cellulite funzionano? Quali sono le migliori creme per togliere la cellulite e quali s...


Rimedi anticellulite che funzionano veramente Cellulite

Rimedi anticellulite che funzionano veramente

Quali sono i rimedi anticellulite davvero efficaci? Creme, lozioni, erbe, integratori, massaggi, imp...


Menu estivo contro la cellulite Cellulite

Menu estivo contro la cellulite

Una serie di alimenti light per un menu estivo sano ed equilibrato perfetto per combattere la cellul...


Cellulite

Medicina estetica e alimentazione: consigli per le “scorpacciate”

Medici estetici, esperti della scienza che studia l’estetica del corpo e della corretta alimentazion...