Ballando con le stelle, Alessandra Mussolini: sono rinata

25/11/2020

Che cosa si è portata a casa Alessandra Mussolini dell’esperienza fatta a Ballando con le stelle? Che cosa le ha regalato l’avventura visita (quali) fino alla fine con il suo ballerino Maykel Fonts?

ballando-stelle-alessandra-mussolini-finisce-ospedale-cosa-successo-v3-473854

Alessandra Mussolini è stata sicuramente una delle protagoniste di Ballando con le stelle. La ex deputata ha deciso di dare un taglio al suo passato: basta con le dinamiche politiche, basta con le urla in televisione, ora ha voglia dimostrare davvero chi è. E il programma di Milly Carlucci, che si è concluso sabato scorso con la vittoria di Gilles Rocca, con Paolo Conticini sul secondo gradino del podio e la nipote di Sophia Loren al terzo posto, gliene ha data la possibilità.

“La danza mi ha fatto rinascere”, ha dichiarato la Mussolini in una intervista rilasciata al settimanale Chi diretto da Alfonso signorini, e “a Ballando con le stelle ho scoperto una nuova me”. Alessandra sapeva che sarebbe stata una avventura tosta, che l’avrebbe messa anche in difficoltà, ma non si è mai arresa. Ha partecipato senza mai pensare alla vittoria che, come ha ripetuto più volte, “è una sconfitta in partenza“.


Leggi anche: Vieni da me: Alessandra Mussolini furiosa

L’avventura della Mussolini con Maykel Fonts

alessandra-mussolini-maykel-fonts-meteoweek

La sua avventura l’ha tutta vissuta, fino a un passo dalla finale, con Maykel Fonts, che l’ha “abbandonat”a nell’ultima puntata, dopo essere risultato positivo al Covid-19. Questo l’ha gettata nello sconforto più totale, ma alla fine ha trovato la forza per proseguire, anche per il suo ballerino: “O la va o la spacca“, si è detta. E così è stato, si è messa in gioco anche grazie a un altro grande maestro che è andato in suo soccorso, l’ha presa per mano e l’ha portata a compiere l’ultimo passo nel programma. Questo ballerino è Samuel Peron.

La Mussolini mostra le sue fragilità

La ex parlamentare si sente oggi più sicura di sé: “Le critiche, oggi, non mi feriscono più, ma non nascondo che quando è stata messa in discussione l’alchimia tra me e Maykel ci sono rimasta male. Non tanto per me, quanto per lui“, confessa nell’intervista. Ma ciò che le ha maggiormente insegnato lo show della Carlucci è “vivere la vita con più leggerezza“.

rumba-alessandra-mussolini-maykel-fonts

Nell’intervista racconta dell’emozione provata quando, in semifinale, si è trovata suo figlio Romano in pista: “Sono crollata. In passato sarebbe stato impensabile farmi vedere in quelle condizioni, Visto che ho sempre avuto tutto sotto controllo”. Ma questa volta no, non c’era bisogno di avere autocontrollo. Era necessario essere semplicemente Alessandra, una mamma che si definisce “aperta, apprensiva ma non severa”, di “tre figli” che con ognuno di loro” ha “un rapporto speciale”, e una moglie anche un po’ soddisfatta di quella “punta di gelosia“ che suo marito ha provato vedendo il feeling che era nato tra la moglie e il suo ballerino. E con il sorriso chiosa: “Una punta di gelosia, in fondo, fa bene al rapporto”.


Potrebbe interessarti: Ballando con le Stelle: Mussolini e Selvaggia Lucarelli nuove amiche?

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica