Amadeus condurrà l’Eurovision 2022?

24/05/2021

La vittoria dei Maneskin all’Eurovision è in parte anche merito suo: è stato Amadeus a portare la band emergente sul palco di Sanremo e, ottenuta la vittoria, a lanciarli di prepotenza anche sullo scenario internazionale. Il Festival europeo sarà in Italia nel 2022 e Amadeus si è candidato alla conduzione.

foto-amadeus-22-gennaio

La vittoria dei Maneskin all’Eurovision è stata in parte anche merito suo. Amadeus, infatti, direttore artistico dello scorso Festival di Sanremo, aveva scelto di portare all’Ariston la band emergente, reduce dai successi avuti dopo la vittoria di X-Factor e la sua è stata una scommessa vincente. Con il brano “Zitti e buoni”, i Maneskin hanno riportato l’Italia a trionfare all’Eurovision Festival dopo 30 anni dall’ultima volta.

“Sono felicissimo per loro”, ha detto Amadeus commentando il successo dei Maneskin. Una vittoria che testimonia il buon lavoro svolto come direttore artistico del Festival: Amadeus, infatti, ha sottolineato come nella scelta dei brani abbia cercato di tenere in considerazione quei pezzi che avrebbero potuto reggere anche dopo Sanremo, e così è stato.


Leggi anche: Damiano dei Maneskin mette nei guai Fedez

Nonostante i grandi traguardi, Amadeus ha chiuso le porte al Festival di Sanremo 2022:

“Non se ne parla di condurre il Festival l’anno prossimo. Mi auguro di poterlo condurre ancora, se la Rai lo vorrà. Ma non nel 2022”.

Amadeus: apre all’Eurovision

Amadeus-Sanremo-Ariston

Diverso il discorso per l’Eurovision che nel 2022 tornerà in Italia proprio grazie alla vittoria dei Maneskin. Se Amadeus si è detto troppo stanco per portare avanti con successo una nuova edizione di Sanremo, il conduttore non ha escluso di potersi candidare proprio per l’Eurovision.

“Se mai mi chiedessero di condurre l’Eurovision 2022, prenderei in considerazione l’offerta. È pur sempre la Champions League della musica”.

Senza dubbio l’Eurovision sarebbe un’altra grande opportunità professionale da aggiungere alla brillante carriera di Amadeus e a cui sarebbe difficile dire di no, nonostante il grande impegno richiesto.

In ogni caso il conduttore si è detto davvero felice che l’Italia possa ospitare una manifestazione così importante, che mancava da troppo tempo:

“Avere l’Eurovision significa avere gli occhi del mondo puntati addosso e quindi intanto sono contento che questa manifestazione si faccia in Italia: è motivo di orgoglio nazionale”.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica