Amici 19: Le Sardine da Maria De Filippi

- 26/02/2020

Mattia Santori e altri compagni del movimento apriranno la prima puntata del talent show di Canale 5, giunto alla sfida del serale. La trasmissione andrà in onda venerdì 28 febbraio sull’ammiraglia di Mediaset. 

Maria-De-Filippi


Mattia Santori, leader del movimento nazionale delle Sardine, e gli altri suoi compagni Lorenzo Donnoli e Jasmine Cristallo saranno ospiti della prima puntata del serale di Amici 19, venerdì 28 febbraio. L’annuncio è stato dato dalla stessa padrona di casa, Maria De Filippi, durante la conferenza stampa di presentazione della trasmissione, che parte un mese e mezzo prima rispetto al previsto.

Il discorso contro l’odio delle Sardine ad Amici

santori sardine

Ecco che cosa ha dichiarato alla stampa la conduttrice del talent show: «Mattia Santori, Jasmine Cristallo e Lorenzo Donnoli faranno un intervento contro l’odio». Ha sottolineato la De Filippi: «Hanno scelto loro l’argomento, li ho lasciati liberi di decidere di cosa parlare». Ma perché avere come ospiti proprio le discusse Sardine? Maria De Filippi non ha avuto dubbi: «Non sono un movimento politico, e il fatto che abbiano detto di sì mi ha fatto piacere: non li vedo in molti programmi, significa che fanno delle scelte, e non penso di dare una connotazione politica invitandoli».


Leggi anche: Maria De Filippi rivoluziona Amici di Maria De Filippi

Le Sardine ad Amici: no a strumentalizzazioni

Mattia Santori

Dal fronte di Santori e compagni, è arrivata qualche dichiarazione affidata a fonti vicine a loro e a un comunicato: «Abbiamo accettato la proposta di partecipare per lanciare un messaggio ai tanti ragazzi che seguono il programma», hanno spiegato gli attivisti. E hanno aggiunto: «Il confronto con un pubblico il più ampio possibile è sempre stato nel nostro Dna».

I portavoce nazionali del movimento, infine, hanno messo le mani avanti in vista di possibili critiche: «La dimensione politica delle Sardine non può e non deve essere snob, evitando il rischio, questo sì reale, di chiudersi in una comfort zone in cui parlare tra pochi o di strumentalizzare ogni argomento per trasformarlo in quel populismo che invece siamo nati per combattere».

Tiros
  • Scrittore e Blogger

Commenti: Vedi tutto