Amici 19: Maria De Filippi confessa le difficoltà

02/04/2020

Ad Amici 19 siamo arrivati alla finale. Ma senza pubblico, senza ospiti l’ultima puntata di Amici 19 non sarà la stessa cosa come racconta Maria De Filipp triste e provata

F7CDA593-84D0-4B0F-B9F2-ECD39CA37D2B

L’anno scorso ha vinto il cantante lirico Alberto Urso. Quest’anno la gara è ancora aperta. Sarà una finale particolare però quella del talent di Maria De Filippi, arrivato all’edizione numero 19 e che ha lanciato cantanti come Emma , Alessandra Amoroso, Marco Carta, The Kolors. Una finale senza pubblico e nemmeno senza ospiti…

Al Corriere della Sera la conduttrice televisiva racconta di essere stata combattuta. “Una parte di me diceva di non voler andare in onda. È stato molto faticoso: passi il tempo a parlare d’ altro, aspetti il bollettino della protezione civile, sei circondata da cameraman con le mascherine; e poi all’improvviso ti ritrovi a giudicare canzoni e quadri di danza. Non dico che l’ho vissuto con un senso di estraneità, ma sicuramente è stato qualcosa di profondamente diverso….”.


Leggi anche: Can Yaman si spoglia da Maria De Filippi: boato del pubblico

C’è bisogno di normalità ma per i ragazzi è dura…

1E090BA3-D9CD-4DB5-A693-A1830FCB579B

Tanti dubbi ma “alla fine però d’accordo con Pier Silvio Berlusconi mi sono convinta che andare avanti era la scelta giusta: mi ha spiegato che era importante avere un’alternativa all’informazione, che c’era bisogno anche in tv di quella normalità che ci è venuta a mancare. Era come non essere mai in onda, il pubblico è la vera differenza tra le prove e la diretta…”.

Per Maria De Filippi, per chi è ancora in onda è tutto diverso, surreale: “Sì, è tutto strano, particolare, ti sembra di fare una perenne prova, l’unica differenza quando inizia la puntata è che sei truccata”. E i ragazzi? “Non hanno percepito quanto a casa possono piacere o non piacere; non avevano il feedback delle reazioni del pubblico quando cantano, quando discutono con la giuria, non hanno nessun applauso o segni di dissenso. E nel silenzio diventa tutto più drammatico”.

Nel silenzio dello studio Maria si è commossa

B525CB64-4726-40F5-84D3-F1ED7A47DFFA

Nel silenzio dello studio abbiamo visto Maria anche commuoversi più di una volta, piangere per la storia di Jacopo. “Mi ha emozionato, lui è l’ultimo dei romantici: ci teneva tanto a proseguire, ma soffriva la distanza con la sua fidanzata. Questa atmosfera rarefatta mi ha reso più sensibile: il pubblico ti condiziona, ti aiuta a trattenere le emozioni, mentre nel silenzio riesci a lasciarti andare alle emozioni”.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica