Andrea Scanzi, chi voterà alle comunali della sua Arezzo?

- 30/09/2020

Andrea Scanzi  in uno dei suoi ultimi post  su Facebook parla della sua amata Arezzo. In particolare il giornalista parla delle comunali che si stanno svolgendo e dei due canditati Luciano Ralli, e Ghinelli. 

andrea-scanzi


Andrea Scanzi è un famoso giornalista, e una delle penne del Fatto Quotidiano. Ogni giorno Scanzi si espone parlando di attualità e politica sul suo profilo Facebook. Andrea in uno dei suoi ultimi post ha deciso di parlare della sua città, Arezzo. Il giornalista non parla quasi mai della sua amata città, a questa volta ha deciso di farlo. In particolare per condividere con i suoi fan l’incontro che ha avuto con Eugenio Giani, neo-presidente della Toscana; e per parlare del ballottaggio che si svolgerà domenica per le comunali. Andrea ha speso alcune parole sui due candidati, Ralli, e Ghinelli. 
Scopriamo cosa ha detto il giornalista in merito.


Leggi anche: Andrea Scanzi racconta la colonna sonora della sua vita

Andrea Scanzi l’incontro con Giani ad Arezzo

120550633-4023294244353540-2745310682003379363-o

Andrea Scanzi in uno dei suoi ultimi post su Facebook racconta di aver incontrato  Eugenio Giani, neo-presidente della Toscana ad Arezzo. Giani era lì per promuovere Ralli candidato sindaco di centrosinistra per le comunali di Arezzo. Il giornalista ha quindi voluto spendere alcune parole per descrivere i due candidati che si sfideranno per diventare Sindaco di Arezzo. Ecco le sue parole:

“Giani era ad Arezzo per appoggiare Luciano Ralli, candidato sindaco di centrosinistra nella mia città. Domenica ci sarà il ballottaggio. Conosco da anni Luciano. È stato il medico che ha seguito negli ultimi anni di vita mio nonno, e ne ricordo il garbo dimostrato in quei giorni (parecchio) difficili. Per me queste cose contano molto. Ralli è persona garbata e onesta. Sarebbe un ottimo sindaco. Non parlo mai della politica della mia città. Arezzo è il mio “nido” e ho già abbastanza stress. Non sentirete mai da me mezza parola negativa sul sindaco in carica Ghinelli (centrodestra). Mai. Siamo politicamente agli antipodi e qualche suo alleato mi darebbe fuoco (è reciproco, fenomeni!), ma Alessandro è sempre stato con me correttissimo. Molto più dei renziani.[…]Per me il rapporto umano vale tutto e certe cose non le dimentico”.

Andrea ha poi continuato dichiarando che in qualsiasi caso, Arezzo avrà un ottimo sindaco:
“È ovvio che domenica, al ballottaggio, voterò Luciano Ralli, perché ero e resto un uomo di sinistra. E perché Ralli si è opposto da sempre al renzismo (pagandone le conseguenze). Credo che alla mia città farebbe bene un cambio di rotta, ma so già che lunedì pomeriggio Arezzo avrà in ogni caso un ottimo sindaco. E questo mi rincuora, perché Arezzo merita ogni fortuna. È un capolavoro totale, che talora dimentica di esserlo”.

Gianni ringrazia Scanzi

120422178-4023294234353541-5307492212104824057-o

Andrea è poi tornato a parlare di Giani e ha raccontato, che gli ha fatto un bella impressione, e che il neo presidente lo ha ringraziato per il supporto durante l’elezioni:


Potrebbe interessarti: Andrea Scanzi: la comunicazione pericolosa della destra italiana

“Giani mi ha ringraziato per l’onestà intellettuale e per avere “innegabilmente aiutato, con i miei scritti e i miei interventi, la mia elezione”. Forse mi sopravvaluta e forse no. Quel che conta è un altro aspetto, Giani deve ora ripagare la fiducia di chi lo ha votato.[…] Se deluderà, sarò (saremo) i primi a farlo notare. Al tempo stesso, se attraverso i miei spettacoli e la mia attività potrò contribuire al rilancio culturale della mia splendida regione, come ho fatto in questi anni ad Arezzo e come spero di continuare a fare nei prossimi anni, ne sarò lieto. […]”.

Commenti: Vedi tutto